Spaccata nella boutique, subito presa la banda di malviventi

I ladri avevano fatto sparire accessori firmati per un valore di diverse decine di migliaia di euro

Sempre più sotto controllo, da parte dei carabinieri, il territorio i Cattolica che, negli ultimi mesi, è stato al centro di una lunga a serie di furti. Nella prima mattinata di giovedì i militari dell'Arma hanno eseguito un fermo nei confronti di un marocchino 23enne clandestino in Italia che, insieme dal altri 4 complici, aveva messo a segno un furto in una boutique di via Boivio, nella Regina, che vendeva accessori di pelletteria griffati. Lo straniero, a bordo di una Mercedes Classe A, ha insospettito una pattuglia dell'Arma della Perla Verde che lo ha seguito fino in viale Ceccarini dove è stato fermato. All'interno dell'abitacolo sono stati trovati borse, scarpe, agende e valige tutte delle più note marche dell'alta moda. Insieme al nordafricano erano presenti anche altre 4 persone, ritenute complici del 23enne tutti di nazionalità albanese, una delle quali, interrogata dai carabinieri, ha fatto delle parziali ammissioni permettendo agli inquirenti dell'Arma di recuperare tutta la refurtiva, nascosta in una siepe nei pressi di viale Fiume a Cattolica, per un valore di alcune decine di migliaia di euro.

Secondo quanto emerso, il furto nella boutique cattolichina era stato commesso nella notte tra mercoledì e giovedì quando, verso le 4, la banda aveva sfondato la vetrina del negozio con una mazza. La spaccata era stata messa a segno in due ondate successive: dopo una prima ripulita i malviventi erano scappati per poi tornare in via Bovio dopo circa 1 ora e far sparire dell'altra merce. Non si esclude che la banda sia la stessa che, negli ultimi giorni, ha messo a segno colpi simili in altri negozi di Cattolica. Mentre i cinque venivano fermati a Riccione, sempre nella Perla Verde sul lato mare di viale Ceccarini è stato fermato anche una 17enne di Morciano che, dopo aver provato un paio di scarpe in una boutique, ha tentato la fuga. La ragazzina, tuttavia, è stata inseguita dai carabinieri che, dopo averla fermata, l'hanno denunciata a piede libero per furto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento