Finita la relazione per lei si aprono 2 anni di inferno con persecuzioni e aggressioni

Vittima una giovane ucraina che è stata ripetutamente percossa dal suo ex compagno

I carabinieri di Cattolica, al termine di una serie di indagini lampo, hanno arrestato un cattolichino accusato di stalking. La vittima, una giovane ucraina, al termine di una relazione sentimentale col 53enne, è finita nel vortice della gelosia dell'uomo che si trasforma in una furia anche a causa del suo abuso di alcolici. La loro storia era terminata nel 2015, dopo 3 anni, ma solo di recente la vittima ha trovato il coraggio di rivolgersi ai carabinieri di Cattolica. Una vita impossibile, fatta di pedinamenti, minacce e appostamenti davanti al ristorante dove l'ucraina lavorava dove, in alcune occasioni, l'aveva anche picchiata e rapinata. Durante l'estate appena trascorsa, il 53enne aveva coinvolto anche i colleghi della donna: il titolare del ristorante, infatti, aveva cercato di difendere la donna ma, l'ex, lo aveva aggredito e spedito al pronto soccorso. A finire nel mirino del cattolichino era stato anche il figlio della donna, un 20enne, anche lui picchiato durante un accesso d'ira. Alla fine di agosto, oramai allo stremo, la vittima ha presentato una denuncia ai militari dell'Arma che, dopo aver svolto una rapida indagine, hanno chiesto e ottenuto dalla magistratura un'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari nei confronti del 43enne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento