Sport in lutto, addio a "Rino" Zangheri: Rimini perde un pezzo di storia

Il Rimini Fc lo ricorda come un "grande sportivo, riminese autentico, con la passione e la tenacia che lo hanno sempre contraddistinto il “Pres” ha portato i Pirati, e la città tutta, sul tetto d’Italia e d’Europa"

Il mondo sportivo riminese piange scomparsa dello storico presidente del Rimini Baseball Cesare ‘Rino’ Zangheri. "Con Rino Zangheri se ne va un pezzo di storia di Rimini e di tutti noi. E uno dei più straordinari uomini di sport che l’Italia abbia mai avuto - ricorda l'assessore allo Sport, Gian Luca Brasini -. Quarantacinque anni alla guida del baseball riminese, attraversando momenti esaltanti, crisi, successi epocali, sconfitte brucianti. Eppure sempre lì, a coltivare in solitudine quella ‘passionaccia’ che nessuno ha saputo custodire, amare e promuovere come lui. Di Rino Zangheri ci ha sempre stupito e ammirato la voglia di non mollare mai. Non è finita finchè non è finita, avrebbe detto Yogi Berra: forse la sintesi più azzeccata del contributo di Rino al ‘batti e corri’ e in generale a tutto lo sport italiano. L’anima dei Pirati, l’emblema di chi non molla ai nonostante le difficoltà, nonostante le sconfitte, un imprenditore che ha scelto di investire sullo sport e che spesso in nome della passione ha scelto di seguire il cuore invece che la ragione. Un cuore grande, enorme che ha cavalcato una storia altrettanto grande, enorme. E’ oggi affettuosamente malinconico voltarsi indietro e registrare come nel 2000, un tempo infinito, il Comune di Rimini conferì la più alta onorificenza civica a Zangheri, il Sigismondo d’Oro, quasi a suggellarne la carriera. Da allora sono passati quasi due decenni, durante i quali Rino è stato protagonista del secondo tempo del suo film, di un baseball Rimini che ha dominato sui campi del Paese e di tutta Europa. Quel Sigismondo d’Oro al patron venne motivato con la valorizzazione dell’attività sportiva verso i giovani, con i successi delle sue squadre, con l’organizzazione di Campionati del mondo nella nostra città. Quel Sigismondo, che poteva significare la summa di un lunghissimo percorso, oggi andrebbe consegnato un’altra volta, proprio per quella passione che ha continuato a scorrere nelle vene di un uomo e di un imprenditore che, purtroppo, ha avuto rari eredi a Rimini. E oggi, che il baseball riminese è in gravi difficoltà dopo l’addio per ragioni di salute di Rino, l’appello che, credo, la città e gli sportivi vorrebbero fare è quello di fare tesoro della lezione di Rino Zangheri e amare questa società e questi colori con la stessa intensità. Zangheri avrebbe chiesto serietà e amore ai potenziali acquirenti, non facile visibilità o avventure sconclusionate. Il baseball a Rimini può e deve sopravvivere e risorgere nel nome, nella passione e nell’eredità di Zangheri. Non altro. Questo adesso, in un momento di grande dolore, ci sentiamo di dire, provando anche a guardare al domani. Nel stringerci intorno alla sua famiglia e a tutti i suoi amici e conoscenti, la comunità riminese vuole dire ancora una volta ‘grazie’ a Rino Zangheri, l’uomo che oggi smentisce anche Yogi Berra. Non è finita finchè non è finita e poi non finirà mai se ci si chiama Rino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Rimini Fc lo ricorda come un "grande sportivo, riminese autentico, con la passione e la tenacia che lo hanno sempre contraddistinto il “Pres” ha portato i Pirati, e la città tutta, sul tetto d’Italia e d’Europa. Una lunga serie di trofei e imprese sportive che hanno fatto di Rimini una delle capitali continentali del batti e corri". Anche tutto il mondo RBR si stringe attorno alla famiglia e al Rimini Baseball per la scomparsa del mitico presidente Cesare ‘Rino’ Zangheri, ricordandolo come "guida e ispiratore di un modello di sport riminese vincente, sano, vero, passionale. Rino Zangheri ha portato Rimini sul tetto d’Italia e d’Europa e lì l’ha tenuta per decenni, dimostrando un amore incondizionato per la città e il baseball ed essendo d’ispirazione per chi, come lui, ha sempre sognato, sofferto e gioito per la sua creatura. Ciao Pres, tutta Rimini ti sarà grata per sempre".   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • "Correte ho ucciso mia moglie", l'assassino confessa il delitto alla polizia di Stato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento