"Sono stato in galera, dammi dei soldi", sbandato taglieggia i ragazzini

L'uomo è stato bloccato dalla polizia Municipale di Riccione e allontanato

Era ormai diventato l'incubo dei ragazzini che passeggiavano tra i viali Dante e Ceccarini lo sbandato che, nei giorni scorsi, è stato allontanato dalla polizia Municipale di Riccione. Con la scusa di regalare loro dei braccialetti, poi insisteva nel chiedere del denaro minacciando i giovani raccontando che era stato in carcere e minacciandoli se non svuotavano le loro tasche dagli spiccioli. Dopo essere stato individuato e seguito dagli agenti, il 40enne è stato bloccato. Sulla base dell'ordinanza anti accattonaggio emessa dal sindaco di Riccione, all'uomo sono stati sequestrati 70 euro e i braccialetti ed è stato invitato a desistere dal suo comportamento.

Sempre il personale della Municipale, nella notte tra venerdì e sabato, ha invidiato un taxisti abusivo che, a bordo di una Fiat 500X presa a noleggio, trasportava i giovani da e per le discoteche. A finire nei guai è stato un 51enne residente a Milano al quale è stato contestato il trasporto non autorizzato di persone. Per l'uomo è scattato il ritiro della patente e il fermo del veicolo per 3 mesi.

In fine, gli agenti della Municipale hanno anche sequestrato alcune borse e degli accessori di moda contraffatti rinvenuti a terra dopo che, il venditore abusivo, si è dato alla fuga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento