Aggredita e trascinata nella colonia abbandonata per essere stuprata

L'uomo, un algerino clandestino in Italia, è stato arrestato dai carabinieri di Rimini con l'accusa di violenza sessuale

Una brutta storia di degrado quella che, nella notte tra giovedì e venerdì, ha visto una clochard venire aggredita da un algerino 41enne che ha cercato di violentarla. Secondo quanto emerso, verso le 2 di venerdì il nordafricano, clandestino in Italia, e la donna, una 48enne, si sarebbero incontrati nei pressi della ex colonia Murri in viale regina Margherita. Entrambi sotto l'effetto dell'alcol, a un certo punto il 48enne ha cercato di convincere la sua vittima a seguirlo tra le stanze diroccate per passare insieme la notte. Al rifiuto della vittima, l'algerino l'ha aggredita ferocemente trascinandola nella colonia abbandonata e cercando di violentarla. La 48enne, tuttavia, è riuscita a fuggire e, una volta in strada, ha chiamato aiuto facendo accorrere sul posto una pattuglia dei carabinieri e l'ambulanza del 118. Capito cosa era successo, i militari dell'Arma hanno setacciato i ruderi della struttura individuando e arrestando il nordafricano con l'accusa di violenza sessuale. La donna, invece, è stata trasportata al pronto soccorso dell'Infermi dove, i medici, le hanno riscontrato lesioni giudicate guaribili in 21 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

Torna su
RiminiToday è in caricamento