A 26 anni dal debutto: Vinicio Capossela sarà cittadino onorario di Bellaria

Tra gli argomenti del prossimo Consiglio Comunale di giovedì, ci sarà la concessione della cittadinanza onoraria al cantautore Vinicio Capossela: un riconoscimento con cui il Comune di Bellaria Igea Marina

Tra gli argomenti del prossimo Consiglio Comunale di giovedì, ci sarà la concessione della cittadinanza onoraria al cantautore Vinicio Capossela: un riconoscimento con cui il Comune di Bellaria Igea Marina intende ringraziare Capossela per quel forte legame d’affetto e d’amicizia che lo lega alla città da oltre vent’anni. Era il 1989 quando Capossela, ancora pressochè sconosciuto, ottenne il suo primo ingaggio nello storico locale “Pjazza” di Bellaria Igea Marina, presentando poco tempo dopo proprio nella nostra città, le canzoni tratte dall’album d’esordio All'una e trentacinque circa.

Un disco, questo, con cui Capossela fece conoscere al grande pubblico le proprie qualità artistiche ed una particolare visione poetica, e con il quale si aggiudicò la prestigiosa Targa Tenco fra le opere prime. Fu l’inizio di un percorso artistico che avrebbe portato Vinicio Capossela, nato ad Hannover nel 1965 da genitori italiani, a essere unanimemente riconosciuto come uno dei cantautori più originali ed innovativi del panorama musicale italiano e non solo: un percorso in cui l’artista non ha mai mancato di ricordare i propri trascorsi a Bellaria Igea Marina, dove nell’estate 2010 è tornato con una splendida esibizione in occasione della serata finale del Bellaria Film Festival.

 Artista poliedrico che sa spaziare dalla canzone al cinema, dal teatro alla conduzione radiofonica, Capossela è riuscito a consolidare di album in album la propria eccellenza artistica, testimoniata dai numerosi ed importanti riconoscimenti ottenuti, fra i quali spiccano: la Targa Tenco (Miglior Album) nel 2001 (ex aequo) per l'album “Canzoni a manovella”; la Targa Tenco (Miglior Album) nel 2006 per l'album “Ovunque Proteggi”; il premio “Riccio d'Argento” come “Migliore Live Teatrale” 2006; il Premio Piero Ciampi nel 2008; il Premio Carosone alla carriera nel 2009; la Targa Tenco (Miglior album) nel 2011 per l’album “Marinai, profeti e balene”; il Premio De Andrè alla carriera nel 2012.

L’opera artistica di Capossela è motivo di vanto italiano all’estero, come testimoniano i giudizi entusiastici di alcune delle più prestigiose testate internazionali quali “New York Times”, “Times”, “Sunday Times”, “El Pais”, “Mojo”, “L’Express”, “Liberation”, “Les Inrockuptibles” e moltissime altre. Alle numerose prove in studio, che con il tempo hanno avuto una crescente, raffinata contaminazione letteraria, Capossela affianca un’altrettanto intensa attività live, contraddistinta sempre da esibizioni di grande impatto musicale ed emotivo. E’ di quest’anno l’uscita di un album, Rebetiko Gymnastas, col quale il cantautore esplora nuovi territori musicali e si apre a nuovi orizzonti, come il Rebetiko, un genere sonoro miscuglio di varie influenze, nato in Grecia negli anni Venti del secolo scorso e diffuso soprattutto nei bassifondi e fra i ceti più diseredati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento