A 49 anni pretende ancora la "paghetta" e massacra di botte i genitori

Per estorcere loro il denaro, il figlio non esitava a ricorrere alla violenza arrivando a spedire l'anziana madre in ospedale

Insulti, minacce e, in alcune occasioni, anche percosse. A rendere un inferno la vita dei due anziani genitori residenti a Cattolica era il figlio, un 49enne, che nonostante l'età pretendeva ancora la "paghetta". Almeno 1000 euro al mese, estorti con la violenza, che negli anni hanno superato quota 75mila euro. Per il padre, un 80enne, e la madre, una 78enne, se osavano rifiutarsi alle richieste del figlio erano dei guai tanto che, la donna, era stata costretta a ricorrere alle cure dei sanitari dopo che il 49enne l'aveva presa a pugni procurandole delle lesioni alla milza. Solo nella primavera di quest'anno, oramai stremati, i due anziani coniugi hanno trovato il coraggio di rivolgersi ai carabinieri per raccontare l'inferno nel quale erano piombati. Le indagini dell'Arma hanno così portato alla luce il comportamento violento dell'uomo tanto che, in seguito alla loro relazione al pubblico ministero che ha coordinato l'inchiesta, è stata chiesta e ottenuta dal Gip un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti del 49enne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento