A dieci anni dalla scomparsa di René Gruau il nuovo spazio dedicato all’artista riminese

Quest’anno, in vista della ricorrenza del decimo anniversario della scomparsa dell’artista, avvenuta a Roma il 31 marzo, si è pensato di ricordare Gruau con un nuovo progetto espositivo ideato da Elisa Tosi Brandi

Sabato 12 aprile, in occasione della prossima apertura della prima edizione della “Biennale del disegno. Il nido delle idee” (12 aprile – 8 giugno) riaprirà i battenti, con un nuovo allestimento, lo spazio dedicato all’artista riminese René Gruau situato all’interno del Museo della Città. L’Assessorato alla Cultura e i Musei Comunali in collaborazione con i corsi di laurea triennale in “Culture e tecniche della moda” e magistrale in “Moda” del Dipartimento di Scienze per la qualità della vita dell’Università di Bologna e la Biblioteca universitaria del Campus di Rimini hanno messo insieme forze e idee per presentare un nuovo percorso che mette in luce il lavoro di uno dei più grandi illustratori della storia contemporanea, nato a Rimini nel 1909.

Il riallestimento dello spazio permanente si inserisce in un progetto di valorizzazione dell’intero Archivio Gruau posseduto dal Comune di Rimini, costituitosi a partire dalla prima mostra realizzata a Rimini sull’artista nel 1993 e incrementato con la consistente donazione devoluta dallo stesso Gruau tra il 2000 e il 2002. Lo scorso anno l’Amministrazione comunale e l’Università di Bologna del Campus di Rimini hanno reso omaggio a Gruau presentando in anteprima un documentario a lui dedicato realizzato da Adolfo Conti per DocArt.

Quest’anno, in vista della ricorrenza del decimo anniversario della scomparsa dell’artista, avvenuta a Roma il 31 marzo, si è pensato di ricordare Gruau con un nuovo progetto espositivo ideato da Elisa Tosi Brandi con la collaborazione di Veronika Aguglia che, tra le novità, punta a mettere in luce il ruolo dell’artista nell’ambito dell’illustrazione di moda tra gli anni Venti e gli anni Cinquanta.

Ciò è stato possibile grazie ad un progetto di ricerca supportato dalla Biblioteca del Campus di Rimini, la cui direttrice Alessandra Citti ha collaborato individuando, acquisendo e mettendo a disposizione le riviste di moda sulle quali ha disegnato Gruau. L’obiettivo della ricerca è quello di mettere a confronto i più importanti illustratori di moda di questo periodo, raccogliendo immagini che, in futuro, si vorrebbe mettere a disposizione dei visitatori dello spazio dedicato a Gruau. A questo progetto collabora un gruppo di studenti e neolaureati dei corsi sulla moda con il compito di selezionare i disegni, digitalizzarli e renderli disponibili su supporto informatico coordinati dai docenti universitari Federica Muzzarelli, Antonella Mascio, Gustavo Marfia, Elisa Tosi Brandi.

Elisa Tosi Brandi, assegnista di ricerca presso l’Università di Bologna, è curatrice del libro bilingue in italiano ed inglese “Gruau e la moda. Illustrare il Novecento”, Silvana editoriale, uscito nel 2009, anno del centenario della nascita dell’artista a cui fu dedicata la mostra “Gruau. Cent’anni di moda” ideata dai corsi di laurea sulla moda e organizzata in collaborazione con il Comune di Rimini. René Gruau è sepolto nel famedio del Cimitero Monumentale di Rimini, vicino a Federico Fellini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento