menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Gladys Nadia Rossi il premio "Alfredo Panzini"

E’ Gladys Nadia Rossi, soprano di fama internazionale e ormai stella indiscussa nel firmamento della lirica, la vincitrice del primo Premio “Alfredo Panzini”

E’ Gladys Nadia Rossi, soprano di fama internazionale e ormai stella indiscussa nel firmamento della lirica, la vincitrice del primo Premio “Alfredo Panzini”, istituito quest’anno dall’Amministrazione Comunale e destinato al cittadino che, più di ogni altro, abbia tenuto alti i colori di Bellaria Igea Marina fuori dai suoi confini. Domenica sera la cerimonia di premiazione, al culmine del gala organizzato dall’Amministrazione anche per riconoscere tutti quei cittadini della nostra città che si siano particolarmente distinti nell’ambito civile, militare, sociale, sportivo, culturale ed artistico, e chi si è adoperato per il prossimo, non da ultimo coloro che si sono spesi per le popolazioni dell’Emilia colpite dal terremoto.

Tante le sorprese riservate alle centinaia di persone che, alla presenza di alte autorità civili e militari, hanno affollato la sala principale del Centro Congressi Europeo di Bellaria Igea Marina. L’attesa di questi giorni è stata premiata dalla presenza sul palco di Elenoire Casalegno, che insieme ad Andrea Prada è stata protagonista della frizzante conduzione di una serata cominciata con la proiezione di alcune suggestive immagini della città e dei suoi protagonisti: un commosso, spontaneo applauso, ha accompagnato la comparsa sui maxischermi del Cav. Daniele Roverati, Comandante della Polizia Municipale scomparso lo scorso dicembre.

Sul palco, il Sindaco Enzo Ceccarelli ha sottolineato l’importanza di “far sentire la nostra vicinanza a chi, in silenzio, fa del bene per il prossimo tutti i giorni” e, affiancato dal Presidente della Provincia di Rimini Stefano Vitali, ha consegnato una moneta d’argento di encomio a tre unità del Nucleo Protezione Civile, Isp. Capo Giovanni Bagli e gli Ag. Felice Ardito e Fabio Barducci, e a quattro unità del Nucleo di Polizia Turistica, gli Ag. Oriana Bonadies, Benedetta Semprini, Maria Leen Kenis e Patrick Montemaggi. I primi, si sono guadagnati l’encomio grazie all’assistenza portata alla popolazione emiliana colpita dal terremoto, i secondi grazie all’aiuto, umano e materiale, fornito lo scorso luglio a una turista svizzera rimasta tragicamente vedova durante il suo soggiorno in città.

Lo stesso Vitali ha espresso il proprio ringraziamento verso chi “ogni giorno, ogni stagione, compie quel miracolo che è la sicurazza dei cittadini”, accogliendo così sul palco per la consegna di una pergamena l’Arma dei Carabinieri, il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, la Guardia Costiera, la Guardia di Finanza, la Polizia di Stato, il Raggruppamento Provinciale Guardie Giurate Ecozoofile.

La serata ha visto avvicendarsi sul palco le diverse realtà di Bellaria Igea Marina che si adoperano per il prossimo, oltre che quei soggetti associativi omaggiati per il proprio operato a favore delle popolazioni terremotate dell’Emilia. Questo l’elenco completo: Associazione di Volontariato di Protezione Civile – Nucleo Sommozzatori “Gigi Tagliani”, Pubblica Assistenza Croce Blu ONLUS, Associazione L’altro che c’è – Gruppo di acquisto equosolidale, Amici di Lazzaro, Associazione per l’Aiuto alla vita, AVIS, AVULSS, Azione Cattolica di Bellaria, Azione Cattolica di Bordonchio, Azione Cattolica di Igea Marina, Caritas, Comunità Papa Giovanni XXIII, Fondazione Banco Alimentare ONLUS, Fondazione La Nuova Famiglia ONLUS, Gruppo Africa, Oratorio Parrocchiale “L’Isola che c’è”, Sostegno nello studio – Parrocchia Sacro Cuore di Gesù, Gruppo di sostegno allo studio di Bellaria Monte, UNITALSI, Associazione “Canti e balli di una volta”, Associazione “…del dire e del fare!”, Associazione Isola dei Platani, Associazione Luce dell’Uso, Circolo Nautico Bellaria Igea Marina, Istituto Scolastico Comprensivo Statale – Bellaria, Istituto Scolastico Comprensivo Statale – Igea Marina, le organizzatrici della partita benefica di calcio femminile “Diamo un calcio al terremoto” e gli organizzatori dell’evento “Casa Rossa Panzini incontra il Rosso Ferrari”.

Ai rappresentanti delle associazioni, si sono alternati sul palco alcuni ospiti d’onore, cittadini di Bellaria Igea Marina riconosciuti quali eccellenze in campo sportivo, culturale ed artistico accolti con simpatia da Elenoire Casalegno “nonostante” qualche incursione del mago Luca Regina: Lorenzo Scarponi (poesia), la giornalista e voce di Radio Rai1 Donatella Gori, Silvio Canini e Maurizio Polverelli (fotografia), Maurizio Neri e Fausto Pari (calcio), Luca Vitali (motociclismo), Roberto Nanni (tiro al volo), il piccolo Raffaele Fusco (minimoto) e il pugile Luca Vasini Mazzoli. Ospiti d’onore, anche alcune eccellenze del canto e della musica, protagoniste di intensi momenti musicali: Elisa Rossi, Raffaella Cavalli, Sara Lombardini, la Corale di Bellaria Igea Marina, Monia Angeli, Roberto Zamagni e Monica Boschetti, oltre che la Eufonia Swing Band, interprete degli intermezzi e dello sfondo musicale di tutta la serata.

Al momento clou del gala, il Sindaco Enzo Ceccarelli è tornato sul palco per svelare il nome di Gladys Nadia Rossi e consegnarle una prestigiosa moneta d’oro intitolata ad Alfredo Panzini: “Il premio è il riconoscimento di Bellaria Igea Marina allo straordinario talento di Gladys Rossi e ad una carriera che, in un crescendo entusiasmante, l’ha portata a un meritato successo nazionale e internazionale. Questa sera ho visto sul palco tante cose belle, prima tra tutte le tantissime persone ed associazioni che si sono spese per dare sostegno alla vicina Emilia in occasione del terremoto. Bellaria Igea Marina ha in questo spirito di coesione ed in questa disponibilità al sacrificio per il prossimo un’autentico segno distintivo: sono onorato di essere primo cittadino di una comunità in grado di esprimere, quotidianamente, questi nobili valori. Quello di questa sera è solo il primo appuntamento di quella che vorremmo diventasse un’abitudine, in cui riconoscere le tante eccellenze del territorio che meritano il nostro plauso.”

Una Gladys Rossi emozionatissima, “senza parole e a dir poco sorpresa”, prima di esibirsi in un toccante duetto con Raffaella Cavalli e lasciare poi la scena al taglio delle torte offerte dalle Pasticcerie Caffè del Fauno e Succi e alla musica dei djs delle radio storiche cittadine, ha ringraziando regalando alla platea la frase che conclude e sintetizza l’intera serata: “So di non essere la sola: noi romagnoli ci facciamo amare in tutto il mondo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Tragedia in A14: auto piomba su un gruppo di operai, automobilista perde la vita

  • Cronaca

    Renata Tosi lancia l'endorsement: "Sì a Rimini capitale della cultura 2024"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento