menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Italia in Miniatura centinaia di aeroplanini tricolore per i baby piloti

Tanti i piccoli che si sono cimentati ai tavoli creativi per realizzare i loro velivoli dei sogni

 Leggerezza, gioco e adrenalina con laboratori per bambini, gara di volo, esibizione, hostess piumate e bolle di sapone giganti.Questi gli elementi dell’evento “L’Italia prende il volo”, un appuntamento che Italia in Miniatura,  il parco tematico di Rimini, ha voluto regalare ai suoi visitatori giovedì 13 agosto. Organizzati, fra mille attenzioni e nel rispetto delle disposizioni anti-CoVid 19, laboratori di costruzione di aeroplanini di carta, una gara di volo sulla distanza, uno spettacolo di bolle di sapone giganti, il tutto “pilotato” da personaggi usciti dal mondo dei sogni. Bambini provenienti da tutta Italia, in vacanza in Romagna, si sono avvicendati ai tavoli creativi. Le piccole creazioni di carta sono volate lontano dopo avere preso forma nelle mani di Kevin, Anna, Elia, Rocco, Zoe, Sophie, Jamal, Asia, Phoebe, Liam: nomi che raccontano bimbi nativi digitali che però non hanno resistito al fascino di un gioco creato da un semplice foglio di carta, mentre genitori millennial facevano il tifo sventolando bandierine tricolore. 

Due “dritte” le ha date anche Lorenzo Iori, giovane chimico con la passione degli aerei di carta, finalista mondiale di volo a distanza ai mondiali di Salisburgo: non solo ha stupito tutti con la sua esibizione, ma non ha risparmiato consigli ai piccoli costruttori. “Vediamo bambini sempre collegati a computer e tablet che spesso dimenticano che il divertimento passa anche da un semplice foglio di carta”, ha detto il campione, per la prima volta a Italia in Miniatura. “In un anno che ci ha sorpresi con l’immagine delle piazze vuote, noi abbiamo voluto riempire la nostra Piazza Italia di entusiasmo e di sorrisi – così Andrea Drudi, responsabile marketing dei parchi Costa Edutainment Romagna – abbiamo utilizzato il gioco e la semplicità per ridare un messaggio di speranza a tutti, soprattutto ai bambini”  

Ispirata dalla statua del bambino gigante alto 10 metri che torreggia all’ingresso del parco espressione della fantasia e della capacità dei bambini di giocare con tutto, l’evento ha messo i bimbi al centro di un pomeriggio tutto per loro. In un’estate cominciata tardi la voglia di sentirsi di nuovo spensierati e leggeri, ha fatto centro. Dopo la gara, la meraviglia delle bolle giganti dell’artista sognatore Alekos Ottaviucci, prima di tuffarsi di nuovo fra le meraviglie in miniatura e le divertenti attrazioni del parco, aperto per tutto il mese.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Rimini è pronta a sbocciare con ventimila fiori, tra natura e bellezza

Sicurezza

Aceto per le pulizie di casa? Ecco come usarlo

Attualità

Ciclismo, il "Giro di Romagna per Dante Alighieri" fa tappa nel riminese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento