A Misano voucher per garantire l'attività sportiva a minori e disabili: gli importi

Le risorse verranno distribuite sulla base di una graduatoria che terrà conto della fascia di reddito del nucleo famigliare e della disabilità riconosciuta da idonea documentazione sanitaria

Garantire il diritto allo sport, soprattutto quando riguarda minori o disabili, è uno degli impegni imprescindibili per chi amministra. Il Comune di Misano Adriatico mette a disposizione 65 voucher, finanziati con fondi della Regione Emilia Romagna, per le famiglie con figli minori o disabili che praticano un’attività sportiva. In totale sono 9.750 euro le risorse che l’amministrazione comunale intende distribuire, sulla base di una graduatoria che terrà conto della fascia di reddito del nucleo famigliare e della disabilità riconosciuta da idonea documentazione sanitaria. I voucher avranno un importo di 150 per le famiglie con un figlio, 200 euro per quelle con due figli, 250 euro per quelle con tre e ulteriori 150 euro per ogni figlio oltre al terzo. Potranno farne richiesta le famiglie con figli di età compresa tra i 6 e i 16 anni o con persone disabili di età fra i 6 e i 26 anni, residenti nel territorio comunale. Il reddito famigliare, attestato da certificazione ISEE, deve rientrare nella classe da 3.000 a 17.000 euro (per chi ha più di 4 figli fino a 28.000 euro). Deve inoltre essere dimostrata l’iscrizione ad associazioni e società sportive dilettantistiche per la stagione sportiva 2020-2021.  

“Lo sport è un tassello fondamentale nel percorso di crescita dei giovani – commenta l’Assessore allo Sport Filippo Valentini -. Oltre ad essere un prezioso alleato per la salute, lo sport contribuisce alla formazione dei ragazzi e alla loro socializzazione. Per scongiurare il rischio abbandono della pratica motoria dei nostri giovani, l’amministrazione comunale è pronta a distribuire questi voucher che rappresentano un valido sostegno per le famiglie e, al contempo, un aiuto anche per associazioni e società sportive dilettantistiche che potrebbero vedere a rischio la propria attività dopo l’emergenza Coronavirus”.

Le domande dovranno essere presentate compilando l’apposita modulistica (on line sul sito del Comune, nella sezione avvisi https://misano.org/?IDC=84&ID=27571&page=1 ) entro le ore 12 del 16 ottobre 2020, presso il protocollo comunale (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e il martedì e giovedì dalle 14 alle 16), tramite raccomandata o per via telematica, da indirizzo PEC personale, all’indirizzo comune.misanoadriatico@legalmail.it.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

  • Vede la Polizia e si catapulta fuori dall'auto in corsa: raggiunto dopo un'estenuante fuga per i campi

  • Riempie di botte la compagna, i vicini chiedono aiuto per fermare la violenza

  • Addio a Luigi Battelli, il noto albergatore ucciso dal coronavirus

  • Assalto esplosivo al bancomat, danni al Comune: "Uno scenario da guerra"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento