A Morciano parte la lotta alla zanzara tigre

L'Assessorato all'Ambiente, in collaborazione con Anthea, ha avviato la profilassi antilarvale per combattere il diffondersi della zanzara tigre

L’Assessorato all’Ambiente, in collaborazione con Anthea, ha avviato la profilassi antilarvale per combattere il diffondersi della zanzara tigre.  La campagna di prevenzione e disinfestazione contro l'insetto originario del Sud-Est asiatico è scattata attraverso la disinfestazione di caditoie pubbliche a cura di esperti di Anthea. È in corso anche la distribuzione di un flaconcino di Flubex Fluow: uno specifico prodotto antilarvale a bassissimo impatto ambientale e tossicità per l'uomo, ma di grande efficacia contro le larve di zanzara.

I cittadini, interessati a contrastare il proliferare del fastidioso insetto, saranno in prima linea nella lotta alla 'Zanzara tigre'. Potranno ritirare la boccetta, che ha scadenza biennale, gratuitamente in Comune presso l'Ufficio Servizio lavori pubblici. Per effettuare una proficua profilassi basterà disciogliere una goccia di prodotto all'interno di un bicchiere d'acqua. La soluzione dovrà essere versata in tombini, caditoie, cisterne d'acqua non potabile, stagni, fossi e pozzetti. Nei cimiteri, basterà una goccia di prodotto all'interno del vasetto d'acqua per i fiori freschi. E molto importante che i trattamenti vengano effettuati ogni due settimane fino a tutto il mese di Settembre

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento