Cronaca

A Riccione 40 locali chiedono di allargarsi all'aperto

Riscuote successo l'operazione della Perla Verde per dare la possibilità alle attività di ampliarsi senza pagare la tassa di occupazione del suolo pubblico

Il progetto del Comune di Riccione, nel riminese, che sta organizzando 'oasi' di spazi aperti per dare la possibilità ai locali di vivere l'estate ampliandosi verso l'esterno, senza pagare la tassa di occupazione del suolo pubblico sta ottenendo successo, con 40 pubblici esercizi che hanno fatto domanda all'ufficio Suap. Tanti sono quelli che hanno infatti deciso di aderire al "Riccione Square Estate 2020", il progetto che l'amministrazione di Riccione ha dedicato ai locali di tutta la città. Le linee guida del progetto, sottolinea l'amministrazione, "sono poche e semplici e molti gestori hanno colto l'occasione per poter ampliare la loro offerta". Per poter partecipare al progetto basta un'autocertificazione all'ufficio Suap del Comune, con le principali caratteristiche che avrà l'estensione all'esterno dell'esercizio pubblico. L'ufficio ha poi tre giorni per vagliare la domanda e dare una risposta all'esercente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Riccione 40 locali chiedono di allargarsi all'aperto

RiminiToday è in caricamento