Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

A Rimini in calo gli sfratti con l’intervento della forza pubblica

Sono stati 237 quelli eseguiti nel corso del 2016, Gloria Lisi: "Prevenire il disagio abitativo e sostenere le famiglie sotto sfratto i nostri obiettivi"

L’albergo sociale è invece una sperimentazione innovativa grazie alla quale, nel corso dei primi tre anni, si è potuto dare risposta a 55 persone (tra cui 16 minori, 31 donne e 24 uomini) e un totale di 33 nuclei famigliari di persone sottoposte a sfratto. Il progetto interviene, offrendo ospitalità temporanea, in un momento dove il disagio abitativo rischia di diventare una vera e propria emergenza, come quanto si arriva alla data di esecuzione dello sfratto, senza che il nucleo familiare si sia potuto attivare per reperire una nuova soluzione abitativa.

Grazie alla nuova normativa che recepisce l’obbligo della presentazione del nuovo Ise per chi richiede servizi pubblici è stato invece possibile ridurre la graduatoria di edilizia residenziale pubblica di più di 300 persone in tre anni (700 addirittura se si calcola il picco massimo di 1.900 domande). Questa riduzione è in parte frutto delle nuove disposizioni a contrasto dell’evasione fiscale e contro i furbetti delle case popolari; grazie all’obbligatorietà del nuovo Ise è infatti più agevole per il pubblico (e rischioso per il privato) incrociare dati che permettono l’emersione dell’eventuale presenza di patrimoni immobiliari e reddituali nascosti e non dichiarati. Disposizioni che insieme ai protocolli e al lavoro di scambio e collaborazione tra i nostri uffici, la prefettura e le forze dell’ordine, stanno dando risultati interessanti che ci spingono ad investire ulteriormente in questa comune direzione.

===> Segue

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Rimini in calo gli sfratti con l’intervento della forza pubblica

RiminiToday è in caricamento