menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A San Clemente fioccano le multe per i furbetti dei rifiuti e per alcuni proprietari di cani

Il sindaco Mirna Cecchini: "Gli episodi d’inciviltà, e conseguente danno all’intera collettività, sono in crescita e non possono essere tollerati"

Attività di vigilanza ambientale e zoofila sul territorio del Comune di San Clemente, dove sono state contestate 13 violazioni per mancato rispetto delle norme sullo smaltimento dei rifiuti urbani e tenuta dei cani. "Torno ancora - afferma la sindaca, Mirna Cecchini - sul problema del corretto conferimento dei rifiuti urbani. La maggioranza dei cittadini comprende e rispetta le norme e pertanto si preoccupa di provvedere alla diversificazione e allo smaltimento senza incorrere in violazioni e sanzioni pecuniarie. Tuttavia gli episodi d’inciviltà, e conseguente danno all’intera collettività, risultano in crescita: questi comportamenti non possono essere taciuti e tollerati". 

Il sindaco ricorda che la convenzione sottoscritta dall’Amministrazione comunale con le Guardie Eco-Zoofile di Accademia Kronos Rimini ha subito un inevitabile stop, correlato all’emergenza sanitaria da Covid-19, nei mesi di marzo e aprile e i controlli sono ripresi a partire dal 5 maggio. "Le Guardie Eco-Zoofile - aggiunge la Sindaca Cecchini - svolgono un compito delicato e importante, ovvero sensibilizzare l’opinione pubblica attraverso percorsi informativi e di vero e proprio insegnamento circa la corretta procedura da adottare nello smaltimento dei rifiuti urbani sulle base delle varie classificazioni differenziate. Purtroppo in diversi casi l’invito a mantenere comportamenti consoni alle disposizioni non trova ascolto e viene ignorato platealmente. Il risultato è sotto gli occhi di tutti: sacchi dell’immondizia abbandonati vicino ai cassonetti e oggetti buttati alla rinfusa, come se la strada fosse una discarica a cielo aperto. Da qui l’accertamento dei fatti, il verbale di contestazione e la successiva sanzione amministrativa (multa) nei confronti dei trasgressori. Oltre ad intervenire in materia di rifiuti, le Guardie svolgono un’attività parallela, non meno importante, a tutela del patrimonio verde pubblico e nei confronti dei possessori di cani che disattendono le regole fondamentali: tenuta al guinzaglio degli animali e assenza dei sacchetti igienici necessari alla raccolta delle deiezioni".

"Dal 15 febbraio al 28 febbraio e dal 5 maggio al 9 luglio - conclude Cecchini - sono state emessi 12 verbali per violazioni in materia ambientale (Regolamento ATERSIR) con relativa sanzione di 104 euro e 1 verbale zoofilo per mancata osservazione dell’Ordinanza Sindacale con relativa sanzione di 100 euro. Faccio quindi nuovamente appello alla vostra sensibilità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Soap brows, la nuova tendenza per sopracciglia perfette

Attualità

Bellaria Igea Marina ha l’immagine del "Flower Mood": il podio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento