A San Giovanni i nonni sono sempre più attivi

Si sono da poco concluse le mattinate al mare di circa 65 anziani marignanesi che hanno condiviso momenti di relax e merende per ben due settimane

Si sono da poco concluse le mattinate al mare di circa 65 nonni marignanesi che hanno condiviso momenti di relax e merende per ben due settimane dal 16 luglio  al 28 luglio 2018,presso la spiaggia Altamarea di Cattolica. L’età degli  aderenti a questa piacevole iniziativa va dai 65 ai 91 anni. Il servizio ha previsto il trasporto e la permanenza gratuita in spiaggia con l'uso di ombrellone e brandina per ogni partecipante. La partenza è avvenuta ogni mattina dalle ore 6.00, prevedendo il passaggio di un pullman con passaggio in tutte le frazioni del paese, con rientro per le 10.30. Questa bella occasione di socializzazione permette agli anziani di fruire dei benefici delle passeggiate in acqua e del sole del primo mattino.

Questa iniziativa fa parte delle tante e diversificate proposte che l’Amministrazione Morelli sostiene e finanzia, rivolte alla Terza Età, che hanno previsto un aumento del numero di attività negli ultimi anni e che trovano luogo di riferimento principale presso il Centro Ricreativo l’Amicizia e partner fondamentale i  referenti dei Servizi Sociali comunali. Tra le iniziative annuali troviamo le uscite  al Santuario di Montefiore, Loreto, Gabicce Monte, Parco Le  Navi di Cattolica, Santuario di San Luca e Santuario di Sarsina, le cure termali presso lo stabilimento di Riccione, la ginnastica posturale, i giochi di società, la stimolazione cognitiva, i laboratori di cucito in collaborazione con il Nido Comunale, il laboratorio di decorazione in collaborazione con la Casa Residenza Anziani, il corso di pasta fatta a mano, la ginnastica posturale dolce in collaborazione con la Nuova Polisportiva Consolini, diverse cene al centro ricreativo o in pizzeria.

“L’aspetto che nel tempo- precisa l’Assessore ai Servizi Sociali, Michela Bertuccioli- si è rivelato fondamentale ed incisivo nell’apprezzamento delle esperienze proposte ai nonni e alle nonne, è stata la concertazione con loro del tipo di attività e di uscite che gli erano rivolte. La presenza costante del personale dei Servizi Sociali a fianco dell’animatore specializzato, ha progressivamente apportato un coinvolgimento diretto delle persone ed una crescente soddisfazione. Esiste ogni anno un momento appositamente dedicato alla programmazione, presso il Centro Ricreativo, nel corso del quale vengono vagliate anche le idee del gruppo. Inoltre, ci si impegna anche nello stimolare il contatto con diverse realtà associative locali, che contribuiscono nel potenziamento delle attività e della strumentazione occorrente, ma soprattutto con una presenza più che mai preziosa. In un’epoca che si consuma spesso  virtualmente, in una dimensione molto lontana ai più grandi, si corre il rischio di dimenticarsi che la dignità più grande che si può riconoscere ad un anziano, passa attraverso l’attenzione e l’ascolto che gli si dedica. Quest’ultimo punto non può essere acquistato; va piuttosto promosso culturalmente e dando il buon esempio per primi. La nostra grande fortuna sta nella vicinanza che diverse realtà associative ci hanno dimostrato più volte nei fatti, e di questo siamo molto fieri.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento