A Santarcangelo un servizio diffuso di informazione turistica

L’assessore Donini: “Un sistema flessibile per promuovere la città dal punto di vista turistico e commerciale”

Presto anche Santarcangelo avrà un servizio diffuso di informazione turistica, consultabile attraverso dispositivi mobili. Nei mesi scorsi l’Amministrazione comunale ha ottenuto un contributo regionale di 20mila euro per la valorizzazione dei centri commerciali naturali, che verrà appunto destinato all’attivazione di un’applicazione mobile basata su tecnologia “hot spot beacon”. Si tratta in sostanza di un sistema che utilizza piccoli trasmettitori (beacon) per guidare turisti e visitatori alla scoperta della città, con particolare riferimento ai principali monumenti di valore storico situati in centro e nelle contrade, che verranno “raccontati” anche in una versione pensata appositamente per i bambini. Chiunque sia in possesso di uno smartphone o di un tablet di ultima generazione potrà così accedere a una serie di informazioni e contenuti multimediali specifici per il monumento che ha di fronte o per la zona in cui si ferma. In una prima fase il servizio si focalizzerà sui percorsi turistici, ma la tecnologia di supporto è particolarmente flessibile e nel tempo potrà quindi adattarsi a diversi contenuti: dalla valorizzazione di specifiche proposte e offerte commerciali alla promozione di itinerari enogastronomici o legati al gusto.

Per l’assessore a Sviluppo economico e Turismo Paola Donini, si tratta di un’iniziativa già sperimentata con successo in altre realtà, che mira a valorizzare il centro storico e più in generale a rendere maggiormente appetibile Santarcangelo per i visitatori. “Il turismo – dichiara l’assessore Donini – è un prodotto strettamente legato alle esperienze delle persone, e in tale contesto le nuove tecnologie possono senza dubbio contribuire ad intensificarle. Con questa operazione intendiamo potenziare i servizi offerti sul nuovo sito turistico attraverso un sistema di informazione digitale territoriale. Scaricando una semplice app, infatti, l’utente avrà a disposizione informazioni contestuali in base al punto in cui si troverà a sostare”. “In questo modo – conclude l’assessore Donini – andremo ad aumentare l’appetibilità turistica, nonché il grado di accessibilità dell’offerta attraverso maggiori dinamiche di interattività”.

Al termine di un’indagine di mercato, l’Amministrazione comunale ha deciso di affidare la fornitura del servizio “hot spot beacon” alla ditta Visioner di Rimini, rafforzando così le politiche turistiche attraverso una serie di iniziative e strumenti paralleli: dal servizio gratuito di noleggio bici dotato di QR code ai canali social dedicati al turismo (Facebook e Instagram), dal monitor per la diffusione delle informazioni turistiche attivo in piazza Ganganelli alla nuova brochure turistica, dal portale www.santarcangelodiromagna.info ora disponibile anche in inglese fino al bando per una grafica unificata per gli eventi dell’estate e alla prossima realizzazione dell’area camper attrezzata in via della Resistenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

  • Rapina a mano armata in pieno giorno, preso di mira un supermercato

Torna su
RiminiToday è in caricamento