A14 e realizzazione della terza corsia: Hera interviene sulla condotta di fognatura

I lavori in corso per l’ampliamento della 3° corsia dell’autostrada A14 rendono necessari interventi alle reti per risolvere alcune interferenze di condotte e tubazioni attualmente presenti nel tratto interessato dal cantiere

I lavori in corso per l’ampliamento della 3° corsia dell’autostrada A14 rendono necessari interventi alle reti per risolvere alcune interferenze di condotte e tubazioni attualmente presenti nel tratto interessato dal cantiere. Per questo personale Hera, per conto di Soc. Autostrade per l’Italia, eseguirà domani lavori urgenti sulla condotta di fognatura collegata all’impianto di sollevamento della zona “Grotta Rossa”, che raccoglie i reflui provenienti dalla Repubblica di San Marino, San Patrignano e zone di Rimini limitrofe, per poi convogliarli all’impianto di depurazione di Rimini (Via Marecchiese).

L’intervento - Tecnicamente, la condotta sarà interrotta “a valle” e “a monte” del nuovo attraversamento A14 sul ponte del torrente Ausa, per poi essere ricollegata al nuovo tracciato già predisposto. Per consentire l’attuazione dell’intervento, l’impianto di sollevamento della “Grotta Rossa” sarà fuori servizio per tutto il tempo strettamente necessario allo svuotamento della condotta e ai conseguenti lavori di ricollegamento, stimati in circa 18/24 ore. Lo sversamento dei reflui nel deviatore Ausa, per causa dei lavori, sarà contenuto grazie alla predisposizione di un sistema temporaneo di pompaggio alternativo che farà confluire parte dei volumi nella rete fognaria presente a valle dell’autostrada e, quindi, agli impianti di depurazione.

Comunicazione e Coordinamento con gli Enti del Territorio - Per organizzare al meglio l’intervento e condividere ogni passaggio, la scorsa settimana è stato organizzato un incontro tecnico con i principali rappresentanti degli Enti territoriali: oltre ad Hera, Provincia, Arpa, Ausl e Comune di Rimini. Durante l’incontro è stata inoltre condivisa la volontà di informare i cittadini attraverso una cartellonistica provvisoria che sarà posizionata in corrispondenza della foce del Fiume Marecchia. I cartelli, che indicheranno il possibile sversamento di reflui sulla foce, saranno installati per circa 700 mt a nord e 600 mt a sud e resteranno affissi in via precauzionale per le 20 ore successive all’intervento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento