Abusivismo edilizio, dati in linea col 2011: 244 denunce

Più nel dettaglio, nel 2012 sono state 145 le segnalazioni nel Comune di Rimini (92 nell'intero anno 2011. Ventisette le denunce a Riccione contro le 40 totali dell' scorso anno (18 nel 2010)

Il bilancio dell’anno 2012 dell’attività di contrasto al fenomeno dell’abusivismo edilizio sul territorio provinciale da parte dei Comuni ha fruttato complessivamente (dati provvisori) 244 denunce all’Autorità inquirente competente- trasmesse alla Regione Emilia Romagna e alla Provincia di Rimini-, tra segnalazioni di irregolarità in materia edilizia e istanze di demolizione di manufatti non autorizzati. Si tratta di un numero pressoché in linea con quello dell’anno 2011, quando le denunce arrivarono nell’arco dei 12 mesi a 249 e in crescita rispetto al 2010 allorché le segnalazioni di abuso edilizio si fermarono a 191.

Più nel dettaglio, nel 2012 sono state 145 le segnalazioni nel Comune di Rimini (92 nell’intero anno 2011. Ventisette le denunce a Riccione contro le 40 totali dell’ scorso anno (18 nel 2010). Seguono Santarcangelo con 14 (12 nel 2011 e 21 nel 2010), San Giovanni in Marignano con 11 (15 nel 2011 e 3 nel 2010), Coriano con 8 (9 sia nel 2011 che nel 2010). Alcuni Comuni non hanno ancora completato la trasmissione delle denunce a Regione e Provincia.

“Ci sono diversi modi di commentare questo genere di statistica - afferma l’Assessore all’Urbanistica, Vincenzo Mirra . Sicuramente da parte di alcuni Comuni c’è attenzione e sensibilità nel mettere in atto un’attività ispettiva di contrasto al problema profondo dell’abusivismo edilizio.
Quindi i numeri evidenziano come il fenomeno non diminuisca, a dimostrazione di come la crisi incida di più sull’edilizia legale piuttosto che sulla scorciatoia illegale dell’abuso. E questo pur in un contesto di assoluta attenzione legislativa e normativa alla questione che però- con ogni evidenza- determina l’effetto contrario. Probabile effetto di percorsi amministrativi contorti e diversità interpretativa dei livelli istituzionali coinvolti".

"Resta il fatto che il territorio riminese ha bisogno oggi più che mai di essere salvaguardato e protetto e dunque rinnovo il mio invito ad inasprire ulteriormente l’attività di contrasto a questo genere di reati, che- crisi o non crisi- non ha alcuna giustificazione - aggiunge l'assessore -. Credo però che non basti tutto ciò, se ad essa non si aggiungerà una riforma degli iter amministrativi traguardata alla semplificazione e alla certezza delle tempistiche. Se pensiamo di contrastare questa piaga con i soli agenti della polizia municipale, saremmo degli illusi e soprattutto sempre uno o due passi indietro rispetto a chi cerca e trova tali scorciatoie”.

FINANZA - Sono 14 i denunciati alla Procura di Rimini per abusi edilizi lungo la costa tra Riccione e Rimini negli ultimi due mesi. Tra gli abusivismi scoperti dalla Sezione aerea della Guardia di Finanza quelli commessi in un ristorante brasiliano di Riccione, dove è stata ampliata l'area riservata alla somministrazione di cibi e bevande con 160 metri quadrati di verande. I responsabili di alcuni stabilimenti balneari sono stati denunciati anche per violazioni al demanio e al Codice della Navigazione. Sono emesse contravvenzioni per oltre 50mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento