rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca

Abuso d’ufficio e interruzione di pubblico servizio, assolta Renata Tosi

L'ex sindaco di Riccione era a processo per le ordinanze che emanò per impedire la realizzazione del Metromare, secondo l'accusa i ritardi causarono danni stimati in 2 milioni di euro

E' stata assolta dalle accuse di abuso d'ufficio e interruzione di pubblico servizio l'ex sindaco di Riccione, Renata Tosi, finita a processo per aver messo in atto una serie di provvedimenti che secondo l'accusa avrebbero sensibilmente rallentato il cantiere per la costruzione del Metromare. Rinviata a giudizio nel gennaio del 2021, l'ex primo cittadino era difesa dagli avvocati Cesare e Roberto Brancaleoni coi giudici del Tribunale di Rimini che hanno ritenuto come i fatti contestati non costituissero reato. "In particolare - sottolinenao i legali della Tosi - vi è stata assoluzione con ampia formula perché il fatto non sussiste per tutte le ipotesi di abuso d'ufficio. Per le ipotesi di interruzione di pubblico servizio vi è stata assoluzione con ampia formula per insussistenza del fatto o perché il fatto non costituisce reato ed una assoluzione per particolare tenuità del fatto. Esprimiamo soddisfazione per il fatto che, dopo un approfonditissimo dibattimento protrattosi per ben 10 udienze che ha permesso di ricostruire compiutamente l'intera complessissima vicenda, il Tribunale abbia accolto pienamente le argomentazioni difensive, poiché riteniamo di aver ampiamente provato in dibattimento che il Sindaco Tosi ha sempre agito, nell'ambito delle sue prerogative, nell'interesse e per la tutela della città di Riccione e dei propri cittadini".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abuso d’ufficio e interruzione di pubblico servizio, assolta Renata Tosi

RiminiToday è in caricamento