Accarezza il proprio gatto e muore per un violento shock anafilattico

La vittima è Daniela Tornincasa, una mamma di 38 anni di La Loggia in provincia di Torino e abituale frequentatrice di Bellaria

Morta per il pelo del suo gatto. Daniela Tornincasa, una mamma di 38 anni di La Loggia in provincia di Torino e abituale frequentatrice di Bellaria dove veniva in vacanza da 12 anni, è morta a seguito di un violento attacco d'asma di natura allergica. Da tempo viveva con gatti in casa, da anni li accudiva senza aver mai avuto problemi, poi, un pomeriggio, spazzolando uno di loro, è morta a causa di uno choc anafilattico. La donna era in casa con il marito quando ha deciso di spazzolare uno dei suoi gatti. Un'operazione che Daniela aveva fatto più volte, ma quel pomeriggio ha inziato a sentirsi male. In breve tempo la situazione si è aggravata e la mamma ha avuto un violento attacco d'asma che non le ha dato scampo. Pare che la 38enne sapesse di essere allergica, ma aveva sempre controllato la sintomatologia ed era sempre riuscita ad evitare forti attacchi. Quando ha chiesto aiuto al marito, l'uomo l'ha subito aiutata, sapendo cosa fare visto che conosceva il problema della moglie. Però dopo l'iniezione di cortisone la situazione non sembrava migliorare, così ha chiamato un'ambulanza, ma all'arrivo dei soccorsi per Daniele non c'è più stato nulla da fare. Secondo le prime analisi si tratterebbe di un violento choc anafilattico ma solo l'autopsia, che sarà condotta in questi giorni, stabilirà con certezza le cause della morte. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento