Accoltella l'ex e il nuovo compagno di lei: convalidato l'arresto

L'uomo deve rispondere delle accuse di duplice tentato omicidio aggravato dalla premeditazione e dall'uso del coltello oltre che di porto abusivo di arma bianca

Il Gip del Tribunale di Ravenna ha convalidato il fermo di M.C., il 55enne autista originario di Orsara di Puglia, in provincia di Foggia, ma residente a San Mauro Torinese, in provincia di Torino, bloccato nel primo pomeriggio di mercoledì 5 novembre a Lugo, nel ravennate, dalla polizia del locale Commissariato poche ore dopo avere accoltellato a Rimini la ex moglie di 54 anni e il nuovo compagno della donna, un ex poliziotto 59enne già suo vicino di casa. Come richiesto dalla Prucura ravennate, il giudice ha disposto per l'accoltellatore, accusato di duplice tentato omicidio aggravato dalla premeditazione e dall'uso del coltello oltre che di porto abusivo di arma bianca, la custodia cautelare in carcere per il pericolo di reiterazione del reato. Secondo il giudice, tuttavia, non ci sarebbe però il pericolo di fuga in quanto è stato lo stesso M.C. a consegnarsi spontaneamente alle forze dell'ordine con le quali era in contatto telefonico attraverso il suo cellulare. Il Gip si è infine dichiarato incompetente sul caso dal punto di vista territoriale disponendo la trasmissione degli atti a Rimini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da parte sua l'indagato, difeso dagli avvocati ravennati Luca Donelli e Sonia Lama, durante l'interrogatorio in carcere a Ravenna ha in buona sostanza riferito di essere partito la sera prima dal suo appartamento nel torinese, che condivide con i due figli, con l'intento di raggiungere l'ex moglie a un preciso indirizzo di Rimini fuori dal quale, grazie alle immagini di Google Maps, aveva notato parcheggiata l'auto del presunto amante della donna. Il coltello a serramanico se l'è ritrovato dentro al box del navigatore satellitare: con quello, pensava solo di tagliare le gomme della vettura (azione che in effetti ha compiuto); ma quando per strada ha incrociato i due assieme, ha perso la testa e li ha accoltellati. Quindi ha lanciato il coltello in una via limitrofa ed è scappato a caso in direzione Lugo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Autobus sorpassa gruppo di ciclisti, rovinosa caduta per un corridore amatoriale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento