Accoltellò il rivale sotto ai portici del comune, condannato ed espulso dall'Italia

Accusato di tentato omicidio, i giudici del Collegio hanno derubricato il caso in lesioni aggravate

E' stato condannato a 2 anni di reclusione, scontati i quali verrà rimpatriato nel suo Paese, il sudamericano 55enne accusato di aver accoltellato un 25enne romeno sotto i portici del Comune di Rimini. La vicenda risale al novembre del 2018 quando, intorno alle 19, la vittima grondando sangue dalla testa si era rifugiata in Questura per chiedere aiuto. Era scattato l'allarme e gli agenti, dopo aver soccorso il romeno finito poi all'ospedale, si erano messi alla ricerca dell'aggressore rintracciandolo poco dopo e arrestandolo. Il sudamericano, per futili motivi, aveva colpito ripetutamente il 25enne a mani nude per poi infierire con un coltellino svizzero. Finito a processo con l'accusa di tentato omicidio, i giudici del collegio hanno derubricato l'imputazione a lesioni aggravate.

Potrebbe interessarti

  • I 10 top ristoranti dove mangiare sano più 3 ristoranti esclusivamente Bio

  • Pulire i vetri: addio agli aloni su finestre e specchi

  • "Il parchetto di Miramare tra sbandati che bivaccano ed escrementi umani ovunque"

  • Lavare le mani: i 7 momenti in cui è fondamentale per evitare infezioni batteriche

I più letti della settimana

  • Fulmine centra azienda agricola, vasto incendio nel deposito delle rotoballe

  • Investimento mortale sulla linea ferroviaria, stop ai treni sulla linea adriatica

  • Doppia scossa di terremoto fa tremare la provincia

  • Lui, lei e l'altro, il triangolo amoroso finisce con pugni e schiaffi nel parco

  • Il Sole 24 ore incorona Rimini come capitale dell’italian lifestyle

  • Perde il controllo e si schianta contro un albero, centauro deceduto sul colpo

Torna su
RiminiToday è in caricamento