Accoltellò il rivale sotto ai portici del comune, condannato ed espulso dall'Italia

Accusato di tentato omicidio, i giudici del Collegio hanno derubricato il caso in lesioni aggravate

E' stato condannato a 2 anni di reclusione, scontati i quali verrà rimpatriato nel suo Paese, il sudamericano 55enne accusato di aver accoltellato un 25enne romeno sotto i portici del Comune di Rimini. La vicenda risale al novembre del 2018 quando, intorno alle 19, la vittima grondando sangue dalla testa si era rifugiata in Questura per chiedere aiuto. Era scattato l'allarme e gli agenti, dopo aver soccorso il romeno finito poi all'ospedale, si erano messi alla ricerca dell'aggressore rintracciandolo poco dopo e arrestandolo. Il sudamericano, per futili motivi, aveva colpito ripetutamente il 25enne a mani nude per poi infierire con un coltellino svizzero. Finito a processo con l'accusa di tentato omicidio, i giudici del collegio hanno derubricato l'imputazione a lesioni aggravate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spot choc a danno della Riviera per promuovere la Calabria, rispetto al nord a rischio Covid

  • Suv tira dritto alla rotatoria, mamma e figlio in scooter centrati in pieno

  • Tragedia sulle strade, militare di stanza a Rimini perde la vita con la figlia 13enne

  • Movida senza mascherine, nei guai diversi locali: multati anche baristi e clienti

  • Malore fatale in mare, turista perde la vita sulla battigia

  • Fiamme nel condominio, i residenti evacuati dai vigili del fuoco

Torna su
RiminiToday è in caricamento