Accoltellò il rivale sotto ai portici del comune, condannato ed espulso dall'Italia

Accusato di tentato omicidio, i giudici del Collegio hanno derubricato il caso in lesioni aggravate

E' stato condannato a 2 anni di reclusione, scontati i quali verrà rimpatriato nel suo Paese, il sudamericano 55enne accusato di aver accoltellato un 25enne romeno sotto i portici del Comune di Rimini. La vicenda risale al novembre del 2018 quando, intorno alle 19, la vittima grondando sangue dalla testa si era rifugiata in Questura per chiedere aiuto. Era scattato l'allarme e gli agenti, dopo aver soccorso il romeno finito poi all'ospedale, si erano messi alla ricerca dell'aggressore rintracciandolo poco dopo e arrestandolo. Il sudamericano, per futili motivi, aveva colpito ripetutamente il 25enne a mani nude per poi infierire con un coltellino svizzero. Finito a processo con l'accusa di tentato omicidio, i giudici del collegio hanno derubricato l'imputazione a lesioni aggravate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: ecco cosa cambia nel 2020

  • Oggi Simoncelli avrebbe compiuto 33 anni: buon compleanno Sic

  • Ruspa come ariete per mettere a segno la spaccata nel supermercato

  • In casa oltre 33mila euro falsi, autotrasportatore arrestato dai carabinieri

  • Alberta Ferretti sfila con la nuova collezione a Rimini e sarà uno show in omaggio a Fellini

  • Nel mini market spunta anche della droga, arrestato il titolare

Torna su
RiminiToday è in caricamento