rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Accusata di duplice tentato omicidio: 'ho scoperto che mi tradiva e ho perso la testa'

Interrogatorio di garanzia per la 47enne romena che avrebbe cercato di buttare sotto al treno l'ex fidanzato e la nuova compagna di lui

Tinte piccanti nel retroscena del duplice tentato omicidio di lunedì sera, nella stazione ferroviaria di Rimini, con una 47enne che avrebbe cercato di buttare sotto a un treno l'ex fidanzato e la nuova compagna di lui. La donna, una romena così come l'ex fidanzato di 31 anni, è stata interrogata nella mattinata di giovedì e ha respinto tutti gli addebiti. Secondo la 47enne, si sono incontrati sul binario numero 2 e, alla vista dell'uomo, la romena lo ha affrontato per chiedere spiegazioni. I due, infatti, si erano lasciati alla fine di ottobre ma, particolare non da poco, la nuova fidanzata del 31enne è incinta già di 1 mese. E' stato proprio questo dettaglio a far scatenare l'ira della 47enne che, però, si sarebbe limitata ad inveire contro la nuova coppia e a minacciarli di morte escludendo spinte o aggressioni che avrebbero potuto far finire i due sulle rotaie mentre il treno era in arrivo. Una versione parzialmente confermata anche dal macchinista del convoglio il quale ha raccontato di aver notato il gruppetto intento a litigare ma di non aver visto spinte o gesti che avrebbero potuto far cadere sui binari. Il gip, alla luce di quanto emerso, ha deciso di non convalidare l'arresto e ha liberato la 47enne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusata di duplice tentato omicidio: 'ho scoperto che mi tradiva e ho perso la testa'

RiminiToday è in caricamento