rotate-mobile
Cronaca

Accusati di aver falsificato le relazioni di servizio, condannati due carabinieri

I militari dell'Arma sono stati assolti dall'imputazione di truffa e i loro legali hanno già annunciato di voler ricorrere in Appello

Si è concluso con una condanna il processo che vedeva sul banco degli imputati due carabinieri accusati, a vario titolo, di truffa e falso. I militari erano finiti davanti al giudice per aver falsificato alcuni ordini di servizio che, per il pubblico ministero, gli avrebbero consentito di far figurare gli straordinari nel 2016. Difesi dagli avvocati Torquato Tristani e Stefano Caroli, i due carabinieri sono stati però assolti per 7 dei 10 capi d'imputazione tra cui l'accusa di truffa e per l'indebito accredito degli straordinari e ritenuti colpevoli solo per la falsificazione degli ordini di servizio. Il primo è stato condannato a 1 anno e 4 mesi mentre il secondo a 1 anno, entrambe le pene sospese, e i loro difensori hanno già annunciato il ricorso in Appello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusati di aver falsificato le relazioni di servizio, condannati due carabinieri

RiminiToday è in caricamento