rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Cronaca

Accusato di aver violentato la moglie e la figlia minorenne, professionista assolto

Si è concluso il calvario giudiziario per l'uomo finito sul banco degli imputati dopo essere stato arrestato in seguito alla denuncia delle presunte vittime

Si è concluso con una assoluzione il calvario giudiziario per un professionista 47enne finito a processo con l'accusa di violenza sessuale sulla moglie e sulla figlia minorenne oltre che per maltrattamenti in famiglia e, per questo, è stato immediatamente scarcerato dagli arresti domiciliari. I giudici del Collegio, infatti, hanno ritenuto l'uomo innocente nonostante il pubblico ministero avesse chiesto nei suoi confronti una condanna a 9 anni di reclusione. Il professionista, in seguito alla denuncia presentata dalla donna ai carabinieri, era stato arrestato lo scorso novembre quando la presunta vittima aveva dichiarato di essere stata sottoposta a continui maltrattamenti fin dal 2009 mentre, nel 2013, si sarebbe verificata la violenza sessuale. Uno stupro che, nel 2021, avrebbe visto come vittima anche la figlia di appena 12 anni sottoposta a palpeggiamenti nelle parti intime. Durante il processo, tuttavia, era stata anche discussa la perizia in cui la minore era già stata dichiarata "incapace di testimoniare", pur essendo in grado di distinguere la realtà dalla finzione. Il 47enne era difeso dall’avvocato Giuseppe Cincioni mentre, la presunta vittima, si era costituita parte civile con l'avvocato Veronica Magnani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusato di aver violentato la moglie e la figlia minorenne, professionista assolto

RiminiToday è in caricamento