Acer consegna cinque alloggi a Verucchio

Il primo cittadino ha sottolineato come “operazioni di questo tipo, già di grande importanza per la risposta che diamo ai cittadini, rivestono un valore ancora maggiore di questi tempi, in cui non è così frequente tagliare nastri"

Si è svolta lunedì pomeriggio la consegna di cinque alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica (Erp) a Verucchio. Si tratta dei quattro appartamenti ricavati dalla ristrutturazione dell'“Ex Ricovero”, cui si è aggiunta una ristrutturazione complessiva di tutto lo stabile e di un ulteriore alloggio di risulta. Alla cerimonia hanno partecipato il sindaco Giorgio Pruccoli, il vice Lugi Dolci, l'assessore ai Servizi Sociali Giuseppe Malerba, il presidente di ACER Cesare Mangianti, il vice Carlo Alberto Celli ed il direttore generale Franco Carboni.

La benedizione è stata impartita dal parroco di San Martino (Verucchio), don Stefano Bellavista. Il primo cittadino ha sottolineato come “operazioni di questo tipo, già di grande importanza per la risposta che diamo ai cittadini, rivestono un valore ancora maggiore di questi tempi, in cui non è così frequente tagliare nastri. La crisi che investe il Paese sta emergendo anche a livello locale, e gli Enti Locali stanno incontrando grandi difficoltà. Anche per questo motivo il 'fare squadra' fra più soggetti può essere una carta vincente. E devo dire che con ACER le sinergie non mancano: lavoriamo bene insieme, e quella di oggi è una prova concreta”.

L'intervento eseguito nell'immobile dell'ex convento, situato in via Marconi 2 a Verucchio, è stato finanziato dalla Regione Emilia Romagna (grazie ai fondi delle Leggi Regionali 2 fel 2003 e 5 del 2004) con una somma di 83mila euro, mentre i fondi ACER ammontano a 117mila euro. I lavori sono consistiti nella creazione, mediante suddivisione dell'edificio esistente, di quattro nuovi aloggi. Si è aggiunto, come detto, un alloggio di risulta che è stato completamente ristrutturato. Inoltre, nell'intero edificio, sono stati eseguiti importanti lavori di rimessa a nuovo delle parti comuni, installazione del servo scala, rifacimento della copertura e della tinteggiatura delle facciate esterne dell'edificio, messa a norma dell'impianto elettrico condominiale e dell'impianto di adduzione gas degli alloggi. I lavori erano iniziati nel settembre del 2011.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento