Acquistano un iPad rubato a prezzo stracciato, ma il gps rovina l'affare

E' andata decisamente male a due trentenni originari del Bangladesh che alle ore 15:30 del 27 marzo, dopo aver acquistato due giorni prima un iPad in strada da un albanese, hanno tentato di farlo formattare in un noto negozio di Rimini in via Gambalunga

E’ andata decisamente male a due trentenni originari del Bangladesh che alle ore 15:30 del 27 marzo, dopo aver acquistato due giorni prima un iPad in strada da un albanese, hanno tentato di farlo formattare in un noto negozio di Rimini in via Gambalunga. I due ingenui acquirenti, ritenendo di aver fatto chissà quale proficuo “affare”, hanno ignorato però che il proprietario, al quale era stato rubato una settimana prima, aveva fatto istallare un programma “alert” che permetteva di avvisarlo via internet di un non autorizzato tentativo di formattazione, con l’indicazione delle coordinate geografiche in cui il tablet era custodito.

Così, avuta l’e-mail, il derubato si è immediatamente rivolto ai Carabinieri che si sono recati al negozio di elettronica: qui il gestore cinese, con molta meraviglia, ha riferito agli investigatori del nucleo operativo e radiomobile di Rimini che l'iPad gli era stato consegnato da due stranieri che avevano riferito di avere dei problemi con l’apparecchio e che volevano venisse formattato. I militari allora si sono appostati nel negozio e, quando alle ore 15:00 di mercoledì si sono presentati per ritirare il tablet sono stati tempestivamente bloccati dai militari dell’Arma che li hanno accompagnati in caserma per gli ulteriori accertamenti del caso.

Al termine delle attività i due cittadini del Bangladesh son stati deferiti per ricettazione alla Procura della Repubblica di Rimini. Il riminese proprietario del computer, un 35 enne libero professionista, è stato subito contattato per la restituzione del “prezioso apparecchio”, otre che per il valore economico, soprattutto per i file personali presenti sull’HD, frutto di lavoro, svago e ricordi (fotografie, video, ecc) che altrimenti sarebbero andati irrimediabilmente persi.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento