Addio a Laura Antonelli, icona sexy nel film "Rimini Rimini" degli anni Ottanta

Aveva 74 anni e da anni viveva a Ladispoli, in provincia di Roma. Era arrivata al successo con film erotici e d'autore girati negli anni Settanta e Ottanta

E' morta a Ladispoli, vicino Roma, l'attrice Laura Antonelli. A dare l'allarme lunedì mattina intorno alle 8.30 è stata la donna delle pulizie che l'ha trovata senza vita per terra in casa. Arrivati nell'abitazione gli operatori del 118 non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Aveva 74 anni e da anni viveva a Ladispoli, in provincia di Roma. Laura Antonelli è arrivata al successo con film erotici e d'autore girati negli anni Settanta e Ottanta, come ad esempio 'Malizia' per la regia di Salvatore Samperi.

Era nata a Pola, in Istria, Croazia, il 28 novembre del 1941, Laura Antonaz, poi italianizzata in Laura Antonelli. Dopo la censura del 1969 per il film "Venere in pelliccia", che uscirà solo sei anni più tardi con il titolo "Le malizie di Venere", Laura Antonelli si fa conoscere in tutta Italia nel film "Il merlo maschio", recitando al fianco di Lando Buzzanca per la regia di Pasquale Festa Campanile. Segue "Malizia", di Salvatore Samperi, del 1973. Il film diventa un vero e proprio cult del cinema erotico italiano e la Antonelli vince anche il Nastro d'Argento come migliore attrice protagonista. Con Jean-Paul Belmondo lavora nel film "Gli sposi dell'anno secondo", di Jean-Paul Rappeneau. Gira allora "Sessomatto", nel 1973, per la regia di Dino Risi. Due anni dopo, sotto la guida di Giuseppe Patroni Griffi, recita in "Divina creatura". Nel 1976 lavora con Luchino Visconti ne "L'innocente".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' al fianco di Diego Abatantuono in "Viuuuulentemente...mia", di Carlo Vanzina, del 1982. Recita in "Grandi magazzini", di Castellani e Pipolo, nello stesso periodo. Il successo arriva anche con il film "Rimini Rimini", del 1987. Nel corso della lavorazione di Malizia 2000 si sottopone alle cure di un chirurgo estetico, che le pratica delle iniezioni di collagene al viso, ma l'effetto delle iniezioni ha come risultato quello di deturparne i lineamenti. Negli anni Novanta ha diversi problemi di droga. Nel 1991 le vengono trovati in casa 36 grammi di cocaina e viene arrestata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

  • Test sierologico gratuito, ecco le farmacie della provincia di Rimini che aderiscono

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento