rotate-mobile
Sabato, 26 Novembre 2022
Il lutto

Addio al regista e documentarista riminese Teo De Luigi

"La sua passione per la fotografia ha saputo infonderla nei suoi figli e così continuerà a vivere in loro e nel loro lavoro"

Si è spento domenica all'età di 82 anni il regista e documentarista riminese Teo De Luigi. Aveva lavorato al fianco di Sergio Zavoli negli anni '80 con le trasmissioni “Credere non credere”, “Viaggio intorno all’uomo” e “La notte della Repubblica”. Poi è approdato a Sky, raccontando la società attraverso lo sport.

"Ci lascia Teo De Luigi, regista riminese che solo qualche mese fa ci ha fatto sognare grazie al suo film “Lo spazio che vive” dedicato al Ceis di Rimini e con cui ho avuto l’onore di collaborare e sostenere - commenta  Emma Petitti, presidente dell'Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna -. Sono sicura che la sua poesia nelle immagini e il suo modo magico di valorizzare i particolari non ci lasceranno mai e potremo ritrovarli ogni volta che ci soffermeremo a guardare le sue opere".

"La sua passione per la fotografia ha saputo infonderla nei suoi figli e così continuerà a vivere in loro e nel loro lavoro. Ai figli Enrico e Nicola e a tutti i familiari mando le mie più sentite condoglianze per questa perdita che coinvolge l’intera comunità riminese e tutti i mondi incontrati nel suo cammino", conclude Petitti.

Anche la Fondazione Margherita Zoebeli ricorda De Luigi "con affetto  e anche con tanta gratitudine per averci donato "Lo spazio che vive", il suo ultimo film, dedicato al racconto del Centro Educativo Italo Svizzero e dell'opera di Margherita Zoebeli a Rimini.  Ci uniamo ai tanti amici nel ricordo e ci stringiamo alla famiglia in questo triste momento".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio al regista e documentarista riminese Teo De Luigi

RiminiToday è in caricamento