rotate-mobile
Cronaca Riccione

Addio allo storico calzolaio che sistemava le scarpe di tutti i cittadini. "Perdiamo un simbolo"

Aveva avviato la sua attività in una piccola botteguccia per poi costruire l’attività in piazza Unità che stanno portando avanti i suoi figli

Riccione è in lutto per la scomparsa di Antonio Di Giuli detto Tony. Di Giuli si è spento giovedì all’età di 77 anni dopo una vita spesa per la famiglia e per la sua bottega storica fondata da oltre 50 anni. La sindaca di Riccione Daniela Angelini e l’amministrazione comunale si uniscono al cordoglio: “Riccione perde uno dei suoi simboli. Tony, artigiano e commerciante dalla battuta sempre pronta, era veramente una bella e simpatica persona. Aveva avviato la sua attività in una piccola botteguccia per poi costruire l’attività in piazza Unità che stanno portando avanti i suoi figli. Continuava a svolgere anche il mestiere del calzolaio, un’attività sempre più rara ma preziosa e necessaria per una città. A nome mio e dell’amministrazione comunale di Riccione voglio fare sentire forte l’abbraccio della comunità alla famiglia Di Giuli”.

Antonio Di Giuli lascia la moglie Iride, i figli Maurizio e Laura, i nipoti Elisa e Mattia e la sorella Marisa. I funerali avranno luogo sabato, 24 dicembre, alle 11, nella chiesa San Martino di Corso Fratelli Cervi (dove è prevista la veglia funebre venerdì sera alle 20,30).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio allo storico calzolaio che sistemava le scarpe di tutti i cittadini. "Perdiamo un simbolo"

RiminiToday è in caricamento