rotate-mobile
Cronaca

Addio allo storico dj del Summer Pride, lutto nel mondo della musica. Tonti: "Perdiamo una colonna"

Il ricordo di Marco Tonti di Arcigay Rimini: "Lui e suo marito François, sposati a New York quando in Italia non esisteva nessuna forma di unione omosessuale, hanno fatto tanto per la nostra comunità"

Il Pride di Rimini perde una sua colonna portante. Arcigay Rimini e tutto il mondo della musica sono in lutto per la scomparsa di Claudio Tempesta, conosciutissimo dj con un lungo curriculum e sempre in prima linea nell’organizzazione del Pride riminese. Aveva 64 anni ed è mancato dopo una malattia che combatteva da anni. A ricordarlo con grande affetto è Marco Tonti, presidente di Arcigay Rimini: “Claudio Tempesta questa notte ci ha lasciati. È un dolore immenso, una persona dolcissima e disponibile. Lui e suo marito François Rouge, sposati a New York quando in Italia ancora non esisteva nessuna forma di unione omosessuale, hanno fatto tanto per la nostra comunità e per Arcigay Rimini "Alan Turing". Una colonna del Rimini Summer Pride e colonna sonora, come dj, di tante nostre iniziative. Sarai sempre con noi e ci mancherai tanto”.

Sempre pronto per aiutare il comitato organizzatore del Pride, Claudio era in ogni edizione sui carri con la musica e la sua allegria. Personaggio molto noto negli ambienti del Clubbing & Fashion di Italia ed Europa. Stilista per vocazione, Dj per passione, grande esperto e appassionato di musica, raffinato e molto attento alle varie contaminazioni musicali, ha collaborato con i migliori locali tra i quali: a fine Anni 80 è stato resident alla Baia Imperiale di Gabicce Monte. Serate anche a Peter Pan, Villa delle Rose, Pascià a Riccione e all’Insomnia di Cattolica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio allo storico dj del Summer Pride, lutto nel mondo della musica. Tonti: "Perdiamo una colonna"

RiminiToday è in caricamento