Adeguamento sismico, la Media di via Alghero pronta nel 2015

Per la scuola Media Via Alghero sono confermati i tempi di ultimazione dei lavori di adeguamento sismico anche con slittamento dell'apertura del cantiere

Per la scuola Media Via Alghero sono confermati i tempi di ultimazione dei lavori di adeguamento sismico anche con slittamento dell'apertura del cantiere. “Abbiamo già presentato anche le integrazioni richieste dal Bacino d'Autorità per ottenere il rilascio dell'autorizzazione sismica - ha dichiarato l'Assessore ai Lavori Pubblici Maurizio Pruccoli - l parere positivo dovrebbe arrivare entro una decina di giorni. Per dare il via alla gara di appalto e l'assegnazione dei lavori sono però necessari almeno altri 30-40 giorni. Ci sarebbe il concreto rischio della conclusione del primo stralcio dei lavori a ridosso dell'inizio del nuovo anno scolastico”.

Per rispettare i tempi di consegna dei lavori verrà variata la tabella cronologica degli interventi. ”Inizialmente era stato programmata su tre anni - ha precisato l'Assessore Pruccoli -. Per non rischiare di avere il cantiere del primo stralcio ancora aperto a settembre, abbiamo deciso di posticipare l'inizio dei lavori al termine del prossimo anno scolastico, concentrandoli però in due anni. Saremo così in grado di ultimare definitivamente i lavori come era previsto nel 2015”.

L'intervento delle scuola di Via Alghero prevede un investimento di 1 milione e 100 mila euro e come in quello già portato a termine nella scuola Geo Cenci di Via Ionio, consisterà in un rinforzo sismico con un lavoro a livello statico garantito da tiranti e portali di carpenteria metallica sia interna che esterna. Un tassello che andrà ad implementare l'adeguamento sismico delle strutture scolastiche riccionesi, tra l'altro già tutte a norma.

“Già oggi i nostri edifici scolastici sono tutti a norma - ha precisato il Sindaco Massimo Pironi -. La sicurezza delle nostre scuole è una priorità e dopo l'intervento alla scuola Media Geo Cenci con quella di Via Alghero abbiamo voluto fare un ulteriore passo in questa direzione. Proseguiamo nella messa in sicurezza, in base alle normative più aggiornate, del nostro patrimonio di istituti scolastici. Inoltre manteniamo l'impegno prioritario di continuare a investire nel nostro sistema scolastico e nell'educazione dei bambini."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento