rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Cronaca

“Adottiamo Rimini”, cittadini in prima linea per valorizzare gli spazi urbani

Il progetto prevede una mappatura della città per individuare luoghi e aree che ad oggi possono essere facilmente recuperati e resi fruibili alla collettività

Coinvolgere i cittadini nella cura della città, attraverso una vera e propria "chiamata alle armi" per far si che ognuno si impegni per curare e rendere migliore un pezzettino del nostro territorio. E’ questo l’obiettivo di “Adottiamo Rimini”, un progetto approvato dalla Giunta comunale che nasce dall'esperienza maturata con i gruppi Ci.vi.vo e si sviluppa nell’ambito del progetto Ci.vi.vo - Ci Tengo, promosso dal Comune di Rimini nel 2019 e finanziato dalla Legge regionale sulla partecipazione. Partecipazione e senso di responsabilità individuale sono gli elementi che hanno contraddistinto la lunga fase di lockdown che la città ha dovuto affrontare. Lasciata alle spalle l’emergenza Covid, è rimasta la necessità di ripensare gli spazi urbani alla luce delle nuove esigenze, ampliando i luoghi a disposizione della comunità, che sta rinnovando i modi e i tempi della condivisione delle attività sociali, come quelle ricreative e sportive. Il progetto “Adottiamo Rimini” vuole quindi far sì che l’impegno individuale, che è stato indispensabile a superare la fase di emergenza Covid, non vada disperso e che possa essere invece indirizzato per il recupero di spazi urbani oggi non valorizzati.

Il progetto prevede una mappatura della città per individuare luoghi e aree che ad oggi possono essere facilmente recuperati e resi fruibili alla collettività. Questo avverrà attraverso il coinvolgimento dei cittadini, dei gruppi Ci.vi.vo e delle associazioni già attive sul territorio e la creazione di un gruppo di lavoro che definisca i dettagli dei vari progetti. E’ previsto anche il coinvolgimento attivo del Piano Strategico, come già avvenuto in occasione della realizzazione dello ‘Urban Garden’ nella piazza della Balena a San Giuliano Mare, progetto nato proprio dalla collaborazione con i diversi soggetti protagonisti della vita della città.

“Prendersi cura dei beni comuni urbani rappresenta per i cittadini un’opportunità per contribuire in maniera concreta alla costruzione di nuovi spazi e occasioni di condivisione – sottolinea l’assessore Mattia Morolli – Con questo progetto, che sviluppa l’esperienza pluriennale dei Ci.Vi.Vo, i cittadini diventano parte attiva del disegno della città, collaborando anche nella progettualità degli interventi di riqualificazione. Un processo partecipativo che l’Amministrazione vuole continuare a coltivare per rafforzare il legame identitario tra i riminesi e il territorio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Adottiamo Rimini”, cittadini in prima linea per valorizzare gli spazi urbani

RiminiToday è in caricamento