menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aeradria: col fallimento decade anche la concessione dell'Enac all'aeroporto

Provincia e Comune al lavoro per riuscire a garantire l'operatività dello scalo per "scongiurare ricadute pesantissime su posti di lavoro e economia riminese". Vitali e Gnassi: "il nostro sistema economico-sociale non può rinunciare al Fellini"

Subito dopo la sentenza del Tribunale di Rimini, che ha decretato il fallimento di Aeradria, le istituzioni riminesi si sono riunite per fare il punto della situazione e cercare di garantire l'operatività del "Fellini" con un incontro urgente tra il Presidente della Provincia, Stefano Vitali, il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi e i responsabili dell'Enac. La notizia peggiore, tuttavia, è quella del decadimento della concessione Enac (fondamentale per far volare gli aerei) che, in base alla legge, viene ritirata col fallimento. Secondo una nota congiunta di Provincia e Comune, "in base al Codice della Navigazione Aerea la stessa concessione può essere riproposta solo ad esito positivo di una nuova gara europea, le cui procedure non possono avere certo tempi immediati". Per scongiurare ricadute pesantissime su posti di lavoro e economia riminese, i rappresentati degli enti locali hanno chiesto al Presidente dell’Enac, Vito Riggio, di "valutare, verificare ed avviare immediatamente tutte le procedure necessarie a non interrompere l’attività aeroportuale e commerciale riaffermando il valore strategico dell’Aeroporto di Rimini in relazione all’indotto economico e occupazionale di vitale portata per il territorio".

Per non interrompere l'operatività del "Fellini" in assenza della concessione è, comunque, necessaria un'autorizzazione da parte dell'Enac che dovrà valutare la sussistenza dei requisiti tecnici, finanziari, operativi e di sicurezza per la certificazione aeroportuale. In un comunicato stampa congiunto di Comune e Provincia si afferma che "l'Enac si è impegnata ad attivare immediatamente la verifica attraverso il Presidente Riggio e la struttura centrale di Enac". L'incontro si è concluso con la conferma della "piena e reciproca collaborazione tra Enac ed Istituzioni territoriali al fine di assicurare la continuità dell’attività dell’Aeroporto in sicurezza e affinché la funzionalità immediata di questa infrastruttura strategica, a cui il nostro sistema economico-sociale non può rinunciare, sia assicurata da subito".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento