rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Cronaca

L'aereo più grande del mondo atterrato al "Fellini" di Rimini

L’Antonov An-124 della compagnia Maximus Air Cargo di Abu Dhabi ha caricato due imbarcazioni prodotte dal cantiere navale Boschetti di Cesenatico con destinazione Samarcanda

E' atterrato all’Aeroporto Internazionale di Rimini e San Marino il gigante dei cieli: l’Antonov An-124 della compagnia Maximus Air Cargo di Abu Dhabi. È considerato il più grande aereo da carico prodotto in serie dopo la tragica distruzione in Ucraina del Antonov An-225 Mriya nel febbraio 2022 e rimane l’aereo con la massima capacità di trasporto merci. Può trasportare i carichi più diversi come locomotive, gru, satelliti, barche. Questo velivolo è dotato di due gru mobili, ciascuna con due paranchi in grado di sostenere un peso massimo di 20 tonnellate. Può pesare fino a 400 tonnellate al decollo e trasportare fino a 120 tonnellate. La sua caratteristica principale è la possibilità di caricare e scaricare la stiva contemporaneamente grazie alla rampa di accesso posteriore e al muso. Il volume di carico è di 1000 m3, con le seguenti dimensioni: 36 m di lunghezza, 6,40 m di larghezza e un'altezza massima di 4,40 m. Le sue quattro imbracature possono sollevare pesi di quasi 10 tonnellate.

In particolare, l’operazione su Rimini di oggi ha riguardato il trasporto di due imbarcazioni prodotte dal cantiere navale Boschetti di Cesenatico con destinazione Samarcanda. Lo spedizioniere e il broker dell’operazione sono GSC Logistics S.r.l. di Milano e Air Charter Service Switzerland S.A.. Air Charter Service è un fornitore globale di charter di aeromobili con 29 uffici in Australia, Brasile, Canada, Cina, Francia, Germania, Hong Kong, India, Kazakistan, Russia, Singapore, Sud Africa, Spagna, Svizzera, Emirati Arabi Uniti, Regno Unito, e USA. Sviluppano traffico per 23.000 charter annui. Hanno accesso a 50.000 aeromobili nel mondo.

“Per noi è un grande onore ospitare presso il nostro scalo una leggenda dell’aviazione come l’Antonov – dichiara Leonardo Corbucci, amministratore delegato di AIRiminum 2014 - e soprattutto grande motivo di orgoglio riuscire a realizzare in tempi record un’operazione cargo cosi complessa. Per questo i miei ringraziamenti vanno in primo luogo ai responsabili e agli addetti organizzativi di AIRiminum che hanno reso possibile tale operazione e si estendono all’ENAC, alle Agenzie delle Dogane e alla Polizia di Frontiera che in solo 24 ore sono riusciti ad espletare tutti i processi autorizzativi.’

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'aereo più grande del mondo atterrato al "Fellini" di Rimini

RiminiToday è in caricamento