rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca

Ruspe e camion al posto degli aerei, viaggio all'interno di un aeroporto che ora pensa in grande

Si lavora 24 ore su 24 su ogni fronte, ampliamento della pista, consolidamento delle aree di sosta adatte ai Boeing 747, area arrivi con nuove piastrelle, soffitti e illuminazione

Il viaggio all’interno dell’aeroporto Federico Fellini è uno slalom tra grosse ruspe, camion e montagne di terra. Si lavora giorno e notte, sabato e domenica compresi, per arrivare pronti in vista del 27 marzo, giorno in cui è previsto l’arrivo del primo volo da Cracovia. I voli cancellati dall’Ucraina e dalla Russia sono un fardello pesante non solo per lo scalo ma per tutta l’economia turistica del territorio in vista dell’estate 2022, ma Airiminum deve guardare al futuro: c’è un piano economico di investimenti da 34 milioni di euro complessivi già presentato a Enac ed è in corso lo svolgimento della prima parte di lavori.

La pista trasformata in un cantiere

Basta uscire dal terminal per capire la portata dell'intervento, per vedere squadre su squadre al lavoro. Ci sono operai in ogni angolo della stazione aerea. Subito fuori dalla porta la piazzola 208 di stazionamento degli aerei sembra una trincea. Per consentire la sosta anche dei modelli 747 e il suo imponente peso si sta procedendo con un'opera di consolidamento strutturale. E’ stata rimossa tutta la base in cemento e si procede con i rinforzi. E’ come se fosse un campo da calcio in asfalto sventrato e in fase di ricostruzione. Solo questo lavoro vale 500mila euro.

Viaggio all'interno dell'aeroporto: lo scalo trasformato in un maxi cantiere

Il viaggio dentro all’aeroporto è tra montagne di terra. Appena oltrepassate le piazzole i raccordi tra la pista e la via di rullaggio vedono dei lavori di ampliamento. Attualmente lo scalo è schiuso ai voli e non protrebbe essere altrimenti: ci sono fondamenta aperte praticamente ovunque. Ci si sposta verso sud, in direzione Riccione, fino alla testa 31, qui come dalla parte opposta della pista, si lavora giorno e notte per il consolidamento della pista e per realizzare una grande piazzola con consentirà agli aerei una manovra più agevole per poi far rientro verso il terminal.

L'area arrivi ristrutturata

“Questa è la prima parte dei 34 milioni di euro del piano di investimento, stiamo adeguando la pista e alcune aree di manovra alla nuova normativa comunitaria – spiega l’amministratore delegato di Airiminum Leonardo Corbucci -. La pista rispetterà le regole e consentirà le manovre degli aerei di maggiori dimensioni”.

Il sopralluogo si conclude con la visita all’area arrivi all’interno del terminal. Squadre di operai lavorano senza sosta, per rifare tutte le controsoffittature, la posa dei nuovi pavimenti e di conseguenza gli adeguamenti all’impianto elettrico e al sistema di antincendio. Nel futuro l’area arriva vedrà anche una nuova uscita, più agevole, nella parte esterna per raggiungere i parcheggi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruspe e camion al posto degli aerei, viaggio all'interno di un aeroporto che ora pensa in grande

RiminiToday è in caricamento