L'aeroporto di Rimini torna a volare, Gnassi: "Emozioni commoventi e forti"

"Ma commovente e emozionante è stato soprattutto l'abbraccio con i lavoratori dell'aeroporto di Rimini - aggiunge -. Questa infrastruttura è nata e torna a vivere pienamente per i suoi lavoratori all'interno"

FOTO DI REPERTORIO

L'aeroporto Fellini è ufficialmente operativo. Mercoledì pomeriggio, alle 16, è sbarcato il primo aereo della nuova gestione, un volo proveniente da Mosca con 150 passeggeri. "Quelle vissute e provate all’aeroporto ‘Fellini’ sono state emozioni commoventi e forti - esordisce il sindaco Andrea Gnassi -. E’ stato emozionante vedere l’arrivo del primo aereo dopo il lungo tunnel degli ultimi mesi e dell’ultimo anno e mezzo. Il ritorno all’attività, simbolicamente rappresentato dal volo sbarcato questo pomeriggio, è il raggio di sole tanto atteso. E per cui tutti (o quasi) abbiamo lavorato a Rimini e non solo a Rimini".

"Dal Prefetto, ai componenti il tavolo permanente, ai parlamentari Arlotti e Pizzolante, ad Enac cui già il giorno successivo al fallimento di Aeradria avevamo perorato la causa della rinascita dell’aeroporto. ‘Presto e bene’ nell’avviare, attuare, concludere la procedura di bando - continua il primo cittadino -. E ‘presto e bene’ alla fine è stato, nonostante gli ostacoli involontari e volontari che hanno reso complicato e faticoso anche ogni passo successivo all’aggiudicazione del bando per la nuova gestione".

"Ma commovente e emozionante è stato soprattutto l’abbraccio con i lavoratori dell’aeroporto di Rimini - aggiunge -. Questa infrastruttura è nata e torna a vivere pienamente per i suoi lavoratori all’interno e per tutta l’economia del territorio all’esterno. Questa è la nostra città, questi sono i nostri lavoratori: oggi quello che conta è solo questo, l’aeroporto che riparte, l’economia, l’indotto, la comunità, l’occupazione. Davvero, questo solo conta da adesso in poi. Accompagneremo l’impegno e gli sforzi della nuova società di gestione dando il nostro sostegno, per ruolo e competenza, all’avvicinamento di mercati esteri potenzialmente interessanti alla riviera di Rimini e dunque interessati a far tappa al ‘Fellini’. Che finalmente ‘torna’ a Rimini e per Rimini”.

A dare il benvenuto ai primi villeggianti che hanno messo piede nello scalo appena riaperto al traffico aereo, una delegazione di coltivatori aderenti a Coldiretti Rimini guidati dal Presidente provinciale Giuseppe Salvioli. Gli imprenditori agricoli hanno accolto i turisti russi consegnando loro, in segno di ospitalità, i prodotti enogastronomici simbolo del territorio: vino Sangiovese doc, Rebola Doc dei colli di Rimini, marmellate, pasta, passata di pomodoro e sottoli, tutti rigorosamente a km zero. Si rinsalda, dunque, il legame tra agricoltura e turismo con le eccellenze enogastronomiche del territorio pronte a viaggiare in tutto il mondo grazie agli ospiti stranieri che dopo la tappa nel cuore della riviera romagnola possono diventare a tutti gli effetti portavoce e testimonial del vero made in Italy di qualità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L’iniziativa - spiega il presidente Coldiretti Rimini - si inserisce nel solco di quell’opera di valorizzazione delle eccellenze gastronomiche e turistiche del territorio che Coldiretti, in sinergia con istituzioni e operatori turistici, sta portando avanti da anni. L’obiettivo è riaffermare il concetto dell’identità territoriale e rimarcare quel differenziale di qualità che ci distingue da sempre. Per farlo, ovviamente, è necessario trasformare questi prodotti della nostra agricoltura in elementi di forza della nostra offerta turistica”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Autobus sorpassa gruppo di ciclisti, rovinosa caduta per un corridore amatoriale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento