Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Rotte identiche a Rimini e Forlì, la Rinaldis: "Non facciamoci una guerra dei cieli che può portare a dei morti"

La presidente degli albergatori riminesi: "Non è una questione di campanilismo ma più semplicemente un discorso di razionalizzazione dei voli"

E' su tutte le furie Patrizia Rinaldis, la presidente degli albergatori riminesi, all'indomani della riapertura dell'aeroporto di Forlì che mette in campo 11 voli su 34 che sono le fotocopie delle tratte operate anche al "Federico Fellini". Una "cannibalizzazione" delle tratte che "può solo danneggiare il turismo in questo difficile momento". "Il problema - spiega la Rinaldis - non è tanto il 'Ridolfi' ma la superficialità con cui è stata affrontata la cosa. Non si è affrontata la questione della differenziazione o, meglio, la si è portata avanti 'mangiandosi' le stesse rotte a vicenda. Questa è ottusità. Diamoci delle vocazioni: Rimini ha quella turistica, Forlì non so quale possa avere. Poi il problema della razionalizzazione degli aeroporti è un affare tutto italiano perchè avere due scali in appena 50 chilometri non porta benefici a nessuno. Non è una questione di campanilismi ma ricordo, perchè Rimini l'ha vissuta sulla sua pelle, che la guerra tra gli aeroporti ha portato dei morti".

Aeroporti: l'intervento del Pd Riccione

Alla Rinaldis replicano Confcommercio e Confesercenti di Forlì che parlano di “inspiegabile pessimismo”. Questo quanto affermano i Presidenti Roberto Vignatelli e Mauro Lazzarini presidenti di Confcommercio  e Confesercenti Forlì leggendo la dichiarazione di Patrizia Rinaldis, Presidente AIA Rimini: “Ritornare a parlare di ‘guerra dei cieli’ non è certo nel nostro lessico, né tantomeno in quello della società Forlì Airport. Da sempre il Presidente Silvestrini ha definito una precisa linea operativa, che è quella di non entrare in concorrenza con gli altri aeroporti e di non agire sulle compagnie aeree già contrattualizzate da altri. E, come si può vedere, le compagnie operanti su Forlì non sono attive su Rimini. Ma non sta a noi difendere l’operato della società di gestione del Ridolfi di Forlì: affermiamo però che la Società Forlì Airport ha, da sempre, avuto il pieno sostegno da parte dell’intera filiera associativa del territorio, e non solo di quello forlivese. A conferma di ciò, è stata creata dalle rappresentanze di Confcommercio e Confesercenti di Forlì, Cesena e Ravenna la DMC InRomagna, strumento operativo da alcuni mesi ed ‘ospitato’ all’interno del sedime aeroportuale del Ridolfi".

E concludono: "Segno, questo, di un legame che qui si sta creando come mai prima d’ora era avvenuto e come non vedo in altri territori. Ci sembra pertanto assolutamente fuori luogo, da parte sia della Rinaldis sia del Sindaco Gnassi, ricercare sempre di creare fratture e rivolgersi alla Regione manifestando una sorta di ius primae noctis quando, invece, alcune rotte riminesi sono sorte dopo l’annuncio di quelle forlivesi che, tuttavia, non pensiamo proprio siano lesive dell’imprenditorialità e dell’autonomia commerciale di ognuno. Nel territorio che rappresento stiamo lavorando per un futuro di rilancio, non ci interessano sterili polemiche. Auguriamo anche al territorio riminese buon lavoro”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rotte identiche a Rimini e Forlì, la Rinaldis: "Non facciamoci una guerra dei cieli che può portare a dei morti"

RiminiToday è in caricamento