menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Infophoto

Infophoto

Agente ferito in carcere da un detenuto con una lametta

Un agente della polizia penitenziaria in servizio nel carcere di Rimini, sabato pomeriggio, è stato aggredito da un detenuto.

Un agente della polizia penitenziaria in servizio nel carcere di Rimini, sabato pomeriggio, è stato aggredito da un detenuto. Lo riferisce l'Ansa. L'uomo, trasferito dal carcere di Bologna a quello di Rimini, non è nuovo a gesti simili. Sabato era in fila con altri detenuti per uscire in cortile per l'ora d'aria, quando con una lametta per la barba ha tagliato l'avambraccio della guardia.

La guardia ha avuto cinque giorni di prognosi e lunedì mattina, il detenuto, si tratta di un giovane di 22 anni più volte denunciato e arrestato per fatti analoghi, è stato portato in tribunale per la direttissima. Il difensore, l'avvocato Marco Lisei, del foro di Bologna, ha chiesto i termini della difesa, mentre l'imputato non ha rilasciato al giudice alcuna dichiarazione. L'accaduto è stato stigmatizzato in una nota da Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto del sindacato autonomo polizia penitenziaria (Sappe). "Fatti del genere non sono tollerabili - continua - e non è possibile che gli agenti debbano subire anche queste aggressioni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento