menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggiornamento delle frequenze Rai: i decoder vanno risintonizzati

A seguito di alcuni cambi di frequenza che Rai Way deve effettuare per la diffusione del Digitale Terrestre, mercoledì diversi comuni della provincia di Rimini dovranno risintonizzare il decoder digitale

A seguito di alcuni cambi di frequenza che Rai Way deve effettuare per la diffusione del Digitale Terrestre,  nella giornata di mercoledì diversi comuni della provincia di Rimini dovranno risintonizzare il decoder digitale terrestre per vedere Rai 1, Rai 2, Rai 3 e Rai News. L'intervento tecnico che verrà fatto sul ripetitore denominato “Riccione”, dell'impianto di Riccione-Covignano, serve un bacino di 13 Comuni.

Oltre a Rimini sono interessati anche i territori dei comuni di Gatteo, San Clemente, Misano Adriatico, Riccione, San Giovanni in Marignano, Coriano, Cattolica, Savignano sul Rubicone, Poggio Berni, Santarcangelo di Romagna, Gabicce mare e Gradara. Dopo la manutenzione prevista sarà possibile vedere i canali Rai trasmessi dal medesimo  ripetitore alla sola frequenza ch 24  (498,00 MHz).   

Mercoledì sara inoltre il canale (ch) 54 del ripetitore di Riccione mentre continua la sperimentazione delle potenze dell’impianto di Udine che, durante gli europei di calcio, aveva causato l’oscuramento dei canali Rai in molte aree della Romagna. “Per quanto riguarda la risoluzione dei problemi emersi in Romagna durante la stagione estiva, dovremmo essere ad una svolta. Durante l’ultimo tavolo tecnico– spiega Gianluca Gardini, presidente Corecom Emilia-Romagna – abbiamo discusso della possibilità di abbassare la potenza del ripetitore di Udine affinché, in caso di anomale propagazioni derivanti dall’eccessivo caldo, non si verifichino più interferenze nella costa tra Ravenna e Rimini. Fino a gennaio saranno monitorati i segnali sull’Adriatico e, se la sperimentazione darà i risultati attesi, Raiway procederà alle modifiche definitive”.

Sarà invece spento il 12 dicembre il traliccio di Riccione che trasmette il ch 54, mentre rimarrà attivo, sempre nello stesso impianto, il ch. 24, frequenza portante in tutta la regione. Entro fine anno, infatti, saranno convertiti gli impianti Rai che trasmettono su una frequenza diversa dal ch 24. Questa scelta è determinata dal fatto che la tv di Stato deve liberare i canali messi all’asta dal Governo nella procedura ex “beauty contest".

“Abbiamo già inviato a tutti i sindaci dei comuni coinvolti il calendario con il cambio di frequenza- sottolinea Gardini- e l’invito a pubblicizzare ai cittadini il fatto che, subito dopo la modifica, sarà sufficiente risintonizzare il decoder per poter vedere il Mux 1”. Al termine dell’intervento è possibile che non si riesca più a visualizzare sul televisore i principali canali Rai e quindi sarà necessario sintonizzare nuovamente il decoder per ricevere correttamente la programmazione della tv pubblica. Le principali località coinvolte potranno essere: Cattolica, Coriano, Gatteo, Misano, Adriatico, Poggio Berni, Riccione, Rimini, San Clemente, San Giovanni in Marignano e Santarcangelo di Romagna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento