Cronaca

Aggredisce un conoscente e lo rapina. Riminese arrestato dalla Mobile

Ordinanza di custodia cautelare in carcere per un 33enne accusato di aver picchiato a sangue un suo amico dopo avergli chiesto del denaro. La vittima, non avendo contanti, è stata costretta a cedergli un indumento griffato

Nel pomeriggio di martedì il personale della squadra Mobile di Rimini ha arrestato un 33enne riminese, accusato di rapina, per un'ordinanza di custodia cautelare in carcere. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, il ragazzo si era presentato presso l'abitazione di un conoscente e, quando l'amico gli aveva aperto la porta, questo si era scagliato su di lui minacciandolo con un coltello. Il 33enne ha iniziato a pretendere del denaro ma, quando la vittima si è rifiutata, ha iniziato a colpire l'amico con calci e pugni facendolo rovinare a terra e rompendogli il setto nasale. L'aggredito, che al momento non aveva denaro con se, è stato costretto a consegnare al 33enne un indumento griffato con il quale si è poi allontanato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce un conoscente e lo rapina. Riminese arrestato dalla Mobile

RiminiToday è in caricamento