rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Aggredisce un ragazzino sul lungomare e cerca di violentarlo

Dopo l'approccio sessuale il maniaco ha rapinato la sua vittima del cellulare

Pomeriggio di terrore per un ragazzino di appena 14 anni che, sul lungomare di Rimini, è stato aggredito da un maniaco che ha cercato di violentarlo per poi rapinarlo del cellulare. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti della polizia di Stato la vittima stava transitando sulla strada in sella alla sua bicicletta quando è stato bloccato da un 26enne di Melfi con una scusa. Il lucano avrebbe quindi tentato un approccio sessuale, cercando di baciarlo, ma il minorenne ha avuto la forza di ribellarsi. È stato a questo punto che il ragazzo ha aggrdito il 14enne, strappandogli il cellulare, per poi allontanarsi. Successivamente, il 26enne ha cercato di mettere in atto un'estorsione per restituire il telefonino al ragazzino ma questi, nel frattempo, si era già rivolto alla polizia di Stato.

Fingendo di acconsentire alla richiesta di appuntamento da parte del lucano all'incontro, invece del minorenne il maniaco si è trovato davanti il personale della Questura. Arrestato e portato negli uffici di corso d'Augusto, è emerso che l’aggressore sessuale era una vecchia conoscenza delle forze dell'ordine per reati contro la persona e lo spaccio di stupefacenti. Il 26enne è stato quindi arrestato con le accuse di violenza sessuale, rapina ed estorsione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce un ragazzino sul lungomare e cerca di violentarlo

RiminiToday è in caricamento