rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca

Un semplice controllo lo manda in escandescenza e aggredisce gli agenti

Il ragazzo si è trasformato in una furia danneggiando l'auto di servizio per poi prendere a testate la porta blindata della camera di sicurezza

E' stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento, oltre che per la guida in stato di ebbrezza e sotto l'effetto di stupefacenti, un riminese 29enne fermato nella notte tra sabato e domenica da una pattuglia della Municipale. Il ragazzo, in sella a uno scooter, stava procedendo a velocità sostenuta su una pista ciclabile quando è incappato in un posto di controllo e gli agenti gli hanno intimato l'alt. Visibilmente alterato, il giovane ha iniziato a dare in escandescenza quando ha capito che avrebbe dovuto dare l'addio alla patente tanto che si è reso necessario l'intervento di una pattuglia di rinforzo. Nonostante l'arrivo di altri agenti, il 29enne si è agitato sempre più tanto da iniziare ad aggredire il personale della Municipale che a questo punto ha cercato di caricarlo in auto per portarlo al comando. Il ragazzo ha perso a dimenarsi, colpendo le divise, per poi danneggiare l'auto di servizio e prendere a testate il finestrino. Portato al comando, il 29enne è risultato essere positivo sia all'etilometro, con un tasso di 1,72 g/l, che agli stupefacenti e, in particolare, alla cocaina. Anche dentro la camera di sicurezza ha dato in escandescenza, prendendo a testate la porta blindata, procurandosi delle lesioni tali da richiedere l'intervento del 118 che lo ha poi trasportato in pronto soccorso. Smaltita la sbornia e rimesso in piedi, è stato processato per direttissima lunedì mattina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un semplice controllo lo manda in escandescenza e aggredisce gli agenti

RiminiToday è in caricamento