menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Estorce una consumazione con un coltello alla gola: arrestato

Verso l'1.30 di mercoledì, in un bar lungo il porto di Bellaria, un napoletano ha afferrato un ragazzo e, puntandogli un coltello alla gola, pretendeva che questi gli pagasse la consumazione

Verso l'1.30 di mercoledì, in un bar lungo il porto di Bellaria, un napoletano ha afferrato un ragazzo e, puntandogli un coltello alla gola, pretendeva che questi gli pagasse la consumazione. Quelli che hanno assistito alla scena hanno immediatamente chinato il 112 e, sul posto, è arrivata una pattuglia dei carabinieri a sirene spiegate che ha individuato l'autore del gesto.

L'uomo 30enne già noto alle forze dell'ordine, si è disfatto del coltello, gettandolo a terra, e ha cercato di fuggire ma è stato bloccato dai militari dell'Arma nonostante abbia cercato di opporre una strenua resistenza con calci e pugni. Arrestato con l'accusa di violenza privata, dopo una notte passata in caserma, il 30enne è stato processato per direttissima e il pubblico ministero ha riformulato l'accusa in estorsione e porto illegale di coltello.

Durante l'udienza, il napoletano ha dato nuovamente in escandescenza nei corridoi del tribunale di Rimini ricorrendo anche ad atti di autolesionismo ma è stato bloccato dai carabinieri. Riportato nel carcere dei "Casetti", nei prossimi giorni il 30enne verrà riaccompagnato in tribunale per rispondere dell'accusa di estorsione aggravata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento