menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Agli arresti domiciliari pizzicato dai carabinieri a girare in bicicletta

L'uomo era stato condannato in via definitiva per introduzione e commercio nello Stato di merce taroccata

Il fatto di essere una vecchia conoscenza delle forze dell'ordine si è rivelato fatale per un senegalese 66enne, agli arresti domiciliari per una condanna definitiva per vendita di merce taroccata, riconosciuto dai carabinieri mentre girava tranquillamente in bicicletta. Nel tardo pomeriggio di martedì, infatti, una pattuglia dell'Arma che transitava lungo via Ravegnana ha riconosicuto immediatamente lo straniero che, lo scorso 28 giugno, era stato sorpreso nuovamente ad infrangere la misura restrittiva. Bloccato e portato in caserma, al termine delle pratiche di rito è stato arrestato per evasione. Processato per direttissima mercoledì mattina, il senegalese è stato nuovamente messo agli arresti domiciliari dal giudice.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Zuppa inglese: origini, 2 ricette e varianti golose

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento