Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Agricoltori esasperati per i danni provocati dai cinghiali: "Scendiamo in piazza"

A Bologna iniziativa sotto l’assessorato regionale con il presidente Coldiretti Nicola Bertinelli e delegazioni di agricoltori dal riminese e da tutta l'Emilia-Romagna.

"Non è mai stato così alto l’allarme per l’invasione di cinghiali in Italia che con l’emergenza Covid hanno trovato campo libero in spazi rurali e urbani, spingendosi sempre più vicini ad abitazioni e scuole fino ai parchi dove giocano i bambini. Gli animali selvatici distruggono produzioni alimentari, sterminano raccolti, assediano campi, causano incidenti stradali con morti e feriti e si spingono fino all’interno dei centri urbani dove razzolano tra i rifiuti con pericoli per la salute e la sicurezza delle persone". A denunciare una situazione diventata "insostenibile" sono gli agricoltori riminesi che, insieme ai colleghi di tutta Italia, sono pronti a scendere in piazza per chiedere provvedimenti urgenti per risolvere il problema. Le delegazioni protesteranno, giovedì 8, sia a Roma in piazza Montecitorio che a Bologna,  sotto all’Assessorato all’Agricoltura, per quella che viene definita "una emergenza nazionale che sta provocando l’abbandono delle aree interne, problemi sociali, economici e ambientali". La richiesta al mondo politico è quella di intervenire concretamente per salvaguardare le imprese di migliaia di agricoltori, allevatori, pastori e cittadini e fornire "le dolorose testimonianze di chi è stato personalmente colpito ed ha paura per l’incolumità della propria famiglia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agricoltori esasperati per i danni provocati dai cinghiali: "Scendiamo in piazza"

RiminiToday è in caricamento