rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca Marina Centro / Viale Ferdinando Succi

Aizza il cane contro i carabinieri, militare azzannato alle natiche

Parapiglia a Marina Centro, necessario l'intervento del servizio veterinario per mettere in sicurezza l'animale

Notte concitata, quella di lunedì, a Marina Centro con un carabinieri rimasto ferito e costretto a ricorrere alle cure del pronto soccorso. Tutto è iniziato verso l'1.30 nei pressi dei giardini a ridosso della caserma della Capitanieria di Porto dove alcuni residenti hanno segnalato al 112 la presenza di una donna che, probabilmente alterata, urlava senza motiva. Una pattuglia dell'Arma è così intervenuta in via Succi trovandosi davanti una 31enne milanese, già nota alle forze dell'ordine, in preda a un delirio verosimilmente indotto dall'abuso di alcol e droghe che teneva al guinzaglio un cane di razza Amstaff. Alla vista delle divise la ragazza ha iniziato a dare in escandescenza e, dopo aver lanciato una lunga sequela di insulti ai militari, ha aizzato il proprio quattrozampe contro i carabinieri. Il cane si è scagliato addosso a un militare azzannandolo alle natiche e, per riportare l'animale alla calma, è stato chiesto l'intervento del servizio veterinario. Sia l'Amstaff che la sua padrona sono stati così immobilizzati e, mentre il militare è stato costretto a ricorrere alle cure del pronto soccorso da dove è stato poi dimesso con una prognosi di 7 giorni, la 31enne è stata portata in caserma e arrestata con le accuse di lesioni personali, danneggiamento, minaccia, resistenza, violenza ed oltraggio a pubblico ufficiale. Il cane, invece, è stato portato in canile e affidato alla custodia della struttura. Processata per direttissima martedì mattina, il giudice ha convalidato il fermo della ragazza e disposto la misura cautelare dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria in attesa della prossima udienza fissata per il 21 ottobre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aizza il cane contro i carabinieri, militare azzannato alle natiche

RiminiToday è in caricamento