rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Cronaca Morciano di Romagna

Al via l'Antica Fiera di San Gregorio dopo due anni di stop dovuti alla pandemia

Appuntamento sabato 5 marzo alle ore 10 in piazza del Popolo per il taglio del nastro alla presenza del presidente dell'Emilia-Romagna Stefano Bonaccini

Sarà il Presidente della Regione Stefano Bonaccini ad inaugurare l'edizione 2022 dell'Antica Fiera di San Gregorio, che segna l'atteso ritorno della manifestazione simbolo della Valconca dopo due anni di stop dovuti alla pandemia. Appuntamento sabato 5 marzo alle ore 10 in piazza del Popolo. Il Sindaco di Morciano di Romagna, Giorgio Ciotti, accompagnato dalle autorità civili, militari, religiose, dalla Giunta e dai consiglieri comunali, darà il benvenuto al Presidente Bonaccini. Salutati dalle note della banda cittadina, i rappresentanti delle istituzioni saliranno a bordo dei bolidi d’epoca del Club Amici Automotostoriche di Cattolica che, dopo aver attraversato le vie del paese addobbate a festa, faranno tappa all'Auditorium della Fiera, dove si terrà il taglio del nastro e l'inaugurazione ufficiale della manifestazione, con l'apertura degli stand del padiglione. Sarà anche l'occasione per presentare ufficialmente gli spazi del nuovo Auditorium, che si presenta al pubblico morcianese in una veste completamente rinnovata dopo i lavori di riqualificazione ed efficientamento energetico, grazie ai quali la struttura di via XXV Luglio si è trasformata in un contenitore per eventi culturali e teatrali di alto livello. Sul palco verranno premiate le Eccellenze Morcianesi in campo scolastico (gli studenti Hafsa Nouij,Nicolas Tazzieri,  Giovanni Tonini, Ylza Imeri) e sanitario (i medici dott. Geo Agostini e dott. Patrizio Migani). Il tutto intervallato dall'esibizione musicale affidata alla soprano Melissa D’Ottavi accompagnata al violino dall’artista Fakizat Mubarak e al pianoforte dal maestro Alessandro Uva.

Antica Fiera di San Gregorio  FotoGianCarloPari-2
 
Gli spettacoli serali.
Un cartellone, quello organizzato dal Comune di Morciano di Romagna in collaborazione con Fondazione Ater, che spazia dalla commedia dialettale alla musica passando per il teatro. Tutti gli spettacoli avranno inizio alle 21.15. La serata d’apertura, il 5 marzo prossimo, vedrà salire sul palco la compagnia dialettale “I Senza Prescia” che farà fare al pubblico un pieno di risate con la commedia “Una Pasqua basa da scurdè”. Dopo una partenza nel segno della tradizione dialettale, il 6 marzo Maria Pia Timo e l’orchestra Mirko Casadei, erede della scuola del liscio romagnolo, saranno i protagonisti de “Il Ballo”: uno spettacolo teatrale e musicale che esprime la voglia di ballare di ieri e di oggi (dalle balere alle discoteche) attraverso le storie tragicomiche e alcuni fatti veri raccontati in modo ironico. Il 7 marzo spazio ancora al divertimento con Sergio Casabianca e il suo show “Meglio riderci su”. Martedì 8 marzo la beneficenza incontrerà la grande musica con uno spettacolo tutto declinato al femminile, che celebrerà la donna e l’arte. Verranno presentate quattro musiciste di grande talento: Eleonora Fiorentini (sassofonista), Fakizat Mubarak (violinista), Maria Stella Maurizi (cantante lirica), Arianna Cleri (cantante pop/jazz). Con loro l’orchestra composta da Michelangelo Mineri (voce maschile), Nicolò Neri (chitarra), Lucio Aiello (basso), Alessandro Uva (pianoforte), Samuele Barilari (batteria), Alex Russo (clarinetto e direzione). Conduttori: Fabio Masini e Melissa D’Ottavi. Metà dell’incasso della serata sarà devoluto a favore di Chiama Chi Ama il servizio attivato dall’associazione Mondo Donna Onlus in collaborazione con il Comune di Bologna per combattere la violenza di genere e offrire protezione alle donne vittime di violenza.

Il 9 marzo il pubblico di San Gregorio ballerà e canterà in compagnia del Duo Bucolico, con il loro cantautorato d’avanguardia. Il 10 marzo sarà invece la volta della Revolution Live Band che accompagnerà gli spettatori in un viaggio musicale dagli anni Settanta ai Novanta. Venerdì 11 marzo toccherà al teatro comico di Debora Villa, che per l’occasione porterà in scena “Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere“, uno spettacolo spiazzante basato su una comicità raffinata e graffiante. Sabato 12 marzo il protagonista sarà invece Roberto Mercadini con il suo “Dante. Più nobile è il volgare“: Un monologo per innamorarsi della parola e, in particolare, della lingua che parliamo. Sipario domenica 13 marzo con gli Extraliscio e il loro “Punk da balera”: la musica tornerà protagonista con un repertorio che affianca le grandi hit come Bianca Luce Nera (il singolo di Sanremo 2021), La Nave sul Monte e Medley Rosamunda a incursioni nelle origini della musica romagnola, quando il suono dei dischi di liscio assomigliava al jazz degli anni ’50 e ’60.
 
Gli appuntamenti del Foro Boario
Il Foro Boario prenderà vita dal 12 al 13 marzo prossimi, in occasione delle giornate conclusive dell'Antica Fiera di San Gregorio. Grazie alla partecipazione di A.R.A. Emilia-Romagna, il mondo dell'allevamento regionale sarà protagonista assoluta con una serie di iniziative che si richiamano alla millenaria tradizione di San Gregorio. Non mancheranno come sempre le mostre provinciali dedicate a cavalli e ovini e la prima edizione della Mostra Interprovinciale dedicata bovini di razza romagnola iscritti L.G. Riflettori puntati in particolar modo su quest'ultimo appuntamento, che quest'anno si presenterà in versione ampliata, chiamando a raccolta i migliori allevati ed esemplari della Romagna e non solo. Sabato 12 e domenica 13 marzo il pubblico resterà poi a bocca aperta con le straordinarie evoluzioni equestri di Nico Belloni e del Gruppo Aragonas. A completare il tutto pony games e dimostrazioni equestri.
 
Una piazza del Gusto nel cuore di Morciano di Romagna
Tra le novità più importanti di questa edizione ci sarà la prima Mostra mercato dei prodotti Doc e Igp  delle Terre del Monastero di San Gregorio in Conca, che troverà posto in un’area ad hoc all’interno del padiglione fieristico di via XXV Luglio, accanto alla tradizionale mostra campionaria. Ristorazione di qualità, produttori locali e i sapori della Romagna andranno a braccetto con i vini provenienti dalle cantine di eccellenza del territorio, per offrire al pubblico un’esperienza a 360° nel gusto. Food & vine saranno dunque gli ingredienti di un nuovo contenitore che per tutta la durata della Fiera trasformerà Morciano nella capitale dei buongustai. Sarà predisposto un allestimento a tema, che richiamerà l’idea di una piazza di paese, con tavoli e sedie per accomodarsi e assaporare in compagnia le prelibatezze a chilometro zero servite dai migliori produttori del territorio. Sarà uno spazio dedicato alla degustazione ma anche alla socializzazione, per incontrarsi e vivere insieme la millenaria Fiera di San Gregorio.
 
Le mostre al padiglione fieristico
Saranno le mitiche Vespe del Vespa Club di Morciano di Romagna le protagoniste della mostra in programma al padiglione fieristico dal 5 al 6 marzo prossimi. A partire dal 7 marzo, e fino al termine della Fiera, le Vespe lasceranno quindi a splendidi modelli di Fiat 500 d’epoca. Sempre al padiglione fieristico sarà possibile visitare la mostra fotografica “Disegni di luce” (flora e fauna stanziale e migratoria della Valconca) a cura di Giordano Camillini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via l'Antica Fiera di San Gregorio dopo due anni di stop dovuti alla pandemia

RiminiToday è in caricamento