rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca San Giovanni in Marignano

Al via la terza edizione del laboratorio teatrale per le diverse abilità

Il progetto di San Giovanni in Marignano mira a valorizzare tutte le diverse abilità delle persone partecipanti attraverso un percorso teatrale

E' partito il laboratorio teatrale per le diverse abilità, alla sua terza edizione, un laboratorio a cura dell'Associazione Luigi Pagniello, che coinvolge persone con diverse abilità grazie all'arte del teatro. Il laboratorio è condotto da Virginia Spadoni del Teatro dei Cinquequattrini e vede la collaborazione dell'Associazione D. Pacassoni e, da quest'anno, della Fondazione del Bianco. Il progetto mira a valorizzare tutte le diverse abilità delle persone partecipanti attraverso un percorso teatrale che stimola l'incontro con la diversità e crea quella sintonia che è capace di abbattere ogni barriera fisica, mentale ed emotiva, sperimentando nuovi linguaggi e modalità espressive, come il movimento, la gestualità ed il contatto. Il laboratorio teatrale si articola in appuntamenti settimanali di lunedì pomeriggio da ottobre a dicembre e si concluderà con uno spettacolo finale a Teatro A. Massari il 20 dicembre. L'Associazione Pagniello sottolinea: "Il teatro come arte-terapia è uno strumento stimolante, gratificante e terapeutico che può contribuire al benessere di tutti i partecipanti. Siamo felici di poter offrire anche quest'anno questa proposta alla comunità, perchè siamo convinti che quando non esistono più barriere si diventi tutti uguali nelle proprie diversità".

L'Assessore alla Cultura Michela Bertuccioli: "Questa è un'esperienza di autentica espressione di sé attraverso l'arte teatrale, che libera la bellezza dell'unicità di ognuno, al di là di ogni barriera fisica, mentale ed emotiva. Il progetto è fortemente sostenuto da questa Amministrazione, con il patrocinio ed un finanziamento. Siamo infatti convinti che bisogna essere vicini il più possibile alle realtà e persone che oggi si mettono in gioco per sfide culturali fondamentali, come quella dell'inclusione vera e di una visione positiva e creativa della diversità, in noi stessi e negli altri. Quest'anno abbiamo salutato con gioia l'ingresso anche della Fondazione del Bianco, a dimostrazione che si è in crescita e che il progetto rimane aperto a tutti coloro che lo vogliono vivere e sostenere!"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via la terza edizione del laboratorio teatrale per le diverse abilità

RiminiToday è in caricamento